Saab 9-3X

By Vetrina

La lettera ‘X’, nel mondo Saab, identifica la trazione integrale adatta a tutti i terreni. Saab 9-3X vuole essere una station wagon sportiva con assetto leggermente rialzato.

Le caratteristiche salienti di questa vettura si riassumono nella trazione integrale XWD e nel motore con propulsione BioPower. Le quattro ruote motrici sfruttano un dispositivo attivo a gestione elettronica, ripartendo continuamente la coppia motrice tra ruote anteriori e posteriori. BioPower identifica invece la possibilità di funzionare per mezzo di carburante a base di bioetanolo. Questa soluzione consente un deciso abbattimento dell’impatto ambientale, grazie alla possibilità di sfruttare il carburante ricavabile da materiali cellulosici quali scarti vegetali e piante legnose.
Il propulsore è un 2.000 centimetri cubici con alimentazione turbo da 210 CV (155 kW), tuttavia è previsto anche un 2.000 turbo benzina di analoga potenza e un 1.9 TTiD con alimentazione turbodiesel common-rail (quest’ultimo solo a trazione anteriore).

A livello ciclistico la vettura si distingue visivamente per i 35 mm in più di altezza, rispetto alla già nota station wagon 9-3 SportHatch. Per accentuare l’aspetto di Crossover, i paraurti anteriori e posteriori sono di colore grigio scuro, per proteggerli dagli schizzi di terriccio e di fango. Presenti anche eleganti rifiniture in alluminio, nella parte inferiore delle portiere e intorno ai fendinebbia anteriori.

Gli interni di Saab 9-3X privilegiano praticità e comodità nel trasporto passeggeri e attrezzature. Il vano bagagli ha una ridotta altezza da terra, ed è caratterizzato da un andamento molto lineare, coniugando forma e funzionalità. La commercializzazione di Saab 9-3X è prevista a partire dal 2010.

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 10 aprile 2009