Ferrari Challenge 2009

By Attualità

Il trofeo monomarca Ferrari, denominato anche ‘Corse Clienti’, giunge alla sua diciassettesima edizione. Per l’occasione è stato rinnovato il regolamento, per dare ancora più spettacolo alle gare.

‘Ferrari Challenge Trofeo Pirelli’ è uno dei più popolari campionati monomarca, anche perché accoglie sia clienti piloti al debutto assoluto in pista, sia chi ha già esperienza agonistica. Ai primi è riservata la Coppa Shell, con classifica separata e titolo finale; ai secondi il Trofeo Pirelli, ugualmente con titolo in palio. Sono quindi evitate le sfide impari a vantaggio dello spettacolo, assicurato sia dagli esperti che danno vita a corse di elevato livello, ma anche dai ‘gentlemen driver’ che possono lottare, con la certezza di essere tutti allo stesso livello.

Nato nel 1993, e giunto alla diciassettesima edizione, il Ferrari Challenge si articola anche quest’anno su tre serie (Italia, Europa, Nord America) con una unica finale. L’ampio Paddock Club, un vero village con tutte le comodità, è il centro nevralgico dove i piloti hanno l’opportunità di accogliere gli ospiti, in un ambiente consono alle loro esigenze. Nel Challenge tutto è congegnato per mettere a proprio agio non solo i piloti, ma anche l’organizzazione delle Concessionarie, e delle officine autorizzate. Queste ultime sono le sole che per regolamento possono iscrivere le auto. Una regola che esiste fin dalla nascita del Trofeo, e che permette una gestione generale più trasparente, impossibile con team esterni.

Disputate sempre su piste di prestigio e nell’ambito di eventi particolari gestiti dalla stessa Ferrari, le gare sono articolate su una doppia sfida: una al sabato e una alla domenica. A partire dalla stagione 2009 le gare hanno la durata di 35 minuti più un giro. La novità riguarda l’introduzione di un’unica sessione di qualifica di due turni da 21 minuti, intervallati da 8 minuti di pausa tecnica, per determinare la griglia di Gara 1. Mentre la griglia di Gara 2 sarà determinata dalla classifica dei giri veloci di gara 1. E’ possibile anche partecipare in coppia, effettuando una gara a testa, e mantenendo la somma dei punti finali. Tra le novità, l’introduzione della partenza lanciata (secondo la nuova normativa FIA), e della Coppa Team.

Per maggiori informazioni riguardante le date del Ferrari Challenge Italia, Europa ed America, seguite il link indicato.

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 4 giugno 2009