5 giugno 2009 Redazione Autointhecity

Mercedes-Benz Classe R Grand Edition

Classe R è disponibile, in tutte le varianti di motorizzazione e passo, nell’edizione speciale Grand Edition. Classe R si evolve ulteriormente sul fronte estetico, ed in alcuni dettagli tecnici, diventando ancora più aggressiva.

Tra le novità segnaliamo gli esclusivi cerchi in lega AMG da 20 pollici in versione bicolore e vetri atermici blu. I fari bixeno attivi con funzione di assistenza alla svolta, le luci di marcia diurne a LED, con cornici cromate integrate nel paraurti anteriore ed i gruppi ottici posteriori di colore scuro con look sportivo. Questi i particolari che completano il design degli esterni di questa versione. Nell’abitacolo spiccano invece gli inserti in legno di pioppo color antracite, con applicazioni cromate e l’emblema Grand Edition, il volante sportivo ergonomico AMG con comandi del cambio integrati e la pedaleria sportiva in lega d’acciaio spazzolato.

Per quanto riguarda le motorizzazioni si aggiunge (alle attuali) una più ‘pulita’ Classe R 350 BlueTEC 4MATIC. La storia della tecnologia BlueTEC nei modelli Mercedes-Benz è iniziata negli USA ad ottobre 2006, ad esclusivo utilizzo del modello Classe E. Oggi questa tecnologia è presente su quasi tutta la gamma Mercedes-Benz compresa Classe R. BlueTEC è una tecnologia sviluppata da Mercedes-Benz per ridurre efficacemente le emissioni dei motori diesel, in particolare gli ossidi di azoto. Questo è l’unico componente dei gas di scarico che nei motori diesel, per via del loro stesso funzionamento, risulta superiore nelle concentrazioni rispetto ai propulsori a benzina. In questo sistema l’additivo AdBlue, una soluzione acquosa di urea, viene iniettato nel flusso dei gas di scarico. Questo processo chimico libera ammoniaca, che nel catalizzatore SCR disposto a valle permette di ridurre gli ossidi di azoto fino all’80 percento, in innocuo azoto e vapore acqueo. Grazie a questa tecnologia Mercedes-Benz Classe R Lunga, 350 BlueTEC 4MATIC, rispetta già da ora i valori limite Euro 6, previsti per il 2014.

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter