16 giugno 2009 Redazione Autointhecity

Nissan Pixo

Nissan Pixo è una citycar compatta. Una buona dotazione di base e il design moderno, la rendono semplice e accattivante.

Nissan Pixo nasce dalla collaborazione con Suzuki Motor Corporation, che propone una simile soluzione con marchio Suzuki e nome Alto. L’auto viene fabbricata in India, nello stabilimento di Delhi. Nissan Pixo completa la gamma dell’azienda giapponese, colmando il vuoto nel competitivo segmento A.

Pixo guarda anche alla comodità di utilizzo. Ha quattro porte laterali che facilitano la salita a bordo ai passeggeri di coda, ma è abbastanza compatta per assicurare agilità e scatto nella guida in città. Pixo è lunga 3.565 mm, alta 1.470 mm e larga 1.600 mm. Misure davvero contenute, con le quali non è difficile trovare parcheggio. Il peso di circa 855 kg va a vantaggio di performance, consumi ed emissioni.

Gli spazi interni sono sufficienti ad alloggiare comodamente quattro adulti e il loro bagaglio. Con i sedili posteriori installati, il volume di carico è di 129 litri, che salgono a 367 abbattendo la seconda fila. Pur condividendo molti elementi della scocca con l’alter ego di Suzuki, Pixo si distingue per alcune caratteristiche di design che ne riaffermano chiaramente l’identità Nissan. La differenza più evidente è la mascherina anteriore con la tipica griglia Nissan: due piani tagliati verticalmente in sei parti, posizionati ai lati dello stemma dell’azienda.

Nissan Pixo è disponibile da 7.890 euro, nelle motorizzazioni benzina o bifuel-GPL, da 1.000 cc. con potenza massima di 68 CV.

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter