20 aprile 2010 Redazione Autointhecity

Anche Ferrari California con Stop&Start

Il tema della riduzione dell’impatto ambientale è sentito anche dai costruttori di vetture sportive. Ne è un esempio Ferrari, che ha sviluppato un sistema Stop&Start per il proprio modello California. Le emissioni di CO2 scendono così del 6%.

L’introduzione di questo sistema garantisce un’istantanea risposta alla partenza, passando dalla condizione di fermata a quella di marcia in soli 230 millisecondi, un tempo che rende impercettibile per il pilota la fase di riaccensione.

Stop&Start rappresenta un ulteriore passo avanti, nella strategia di riduzione di consumi ed emissioni, contestualmente all’aumento di prestazioni. Gli studi vedono tra le principali aree di intervento, quelle della riduzione degli attriti interni al motore. Ferrari California, nel suo 8 cilindri a iniezione diretta, ha introdotto un meccanismo che annulla l’effetto ‘pumping’, ovvero l’effetto legato alla variazione della pressione sotto i pistoni, che produce una coppia resistente interna al motore.

L’utilizzo di una lamella elastica posizionata sotto al pistone, permette l’uscita del gas di ‘blow-by’ e dell’olio dalla campata durante la corsa di espansione, senza permetterne il rientro durante la corsa di compressione, e annullando così il lavoro negativo. Il risultato di questa soluzione è un aumento di efficienza del propulsore.

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter