8 aprile 2010 Redazione Autointhecity

Nuova Volkswagen Sharan

Le porte posteriori scorrevoli caratterizzano l’ultima versione di Volkswagen Sharan. I tecnici hanno puntato su ergonomia ed economia di utilizzo, a tutto vantaggio di un uso a 360 gradi della monovolume di Wolfsburg.

Più lunga di 22 centimetri, Volkswagen Sharan misura ben 4,85 metri di lunghezza. Esteticamente sono visibili i tratti distintivi delle ultime creazioni di Wolfsburg, con linee orizzontali che marcano considerevolmente la presenza della vettura. Si notano infine i portelloni posteriori, che garantiscono un accesso più semplice ed agevole alla terza fila di sedili.

Sharan è configurabile a cinque, sei o sette posti grazie al nuovo sistema di gestione Easy Fold. I sedili singoli della seconda e terza fila sono infatti ripiegabili, e scompaiono a filo nel pianale, garantendo una superficie piatta. Tra i dispositivi disponibili segnaliamo le sospensioni autolivellanti, che distinguono Sharan all’interno del segmento delle monovolume.

I tre allestimenti a disposizione (Trendline, Comfortline e Highline) prevedono quattro propulsori. I due benzina TSI sviluppano rispettivamente 150 e 200 cavalli, mentre i due diesel TDI erogano 140 e 170 cavalli. Particolarmente economo il TDI da 140 cavalli, che promette consumi nell’ordine di 5,5 litri per 100 chilometri. Se a questo aggiungiamo il serbatoio da 70 litri, l’autonomia dichiarata giunge fino a 1.273 chilometri. Disponibile per tutte le motorizzazioni il cambio a doppia frizione DSG, ad eccezione del TSI da 200 cavalli, che lo adotta di serie. La commercializzazione in Italia è prevista a partire dall’autunno 2010.

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter