Seat compie 60 anni

By Attualità

A 60 anni dalla nascita, Seat riveste un ruolo importante sia per l’economia spagnola che per il mercato automobilistico europeo, distinguendosi con il design inconfondibile e la sportività delle proprie vetture.

Nata nel 1950 da un’unione tra enti pubblici e privati, Seat rappresenta oggi un’importante realtà industriale per la Spagna. Nel dettaglio il costruttore rappresenta il 3% dell’occupazione spagnola e il 5% del PIL della Spagna. Più di 16 milioni di veicoli sono usciti dagli stabilimenti di Seat, di cui ben 337.000 nel 2009. Oggi oltre 3.000 centri vendita Seat sono presenti in ben 72 Paesi.
Tra le caratteristiche della produzione spiccano il design inconfondibile e il family feeling delle vetture, oltre all’impronta sportiva che caratterizza i modelli in gamma.
Il futuro prevede anche la proposta elettrica IBE (Coupé sportivo elettrico), che incarna i valori Seat per la mobilità del futuro.

La storia ebbe inizio il 9 maggio 1950 ad opera di un accordo tra enti pubblici e privati, tra cui Fiat. Gli anni ’50 segnarono subito il successo di Seat con un boom di ordini. Nel ’60 Fiat incrementa la sua partecipazione e favorisce l’esportazione dei prodotti a marchio Seat. Più tormentati gli anni 70, che sfociano poi negli anni 80 con il progressivo abbandono del gruppo Fiat, ed una crescita dell’identità Seat. Nascono i modelli con i nomi delle grandi città spagnole tra cui la fortunata Ibiza. Si avvia inoltre in questi anni la collaborazione con il gruppo Volkswagen che sarà determinante per gli anni a venire, definendo grazie a Walter De Silva l’immagine attuale dei modelli in gamma.

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 3 febbraio 2017