9 luglio 2010 Redazione Autointhecity

Renault DeZir

Renault svela, in anteprima rispetto al Salone di Parigi, la concept-car De Zir. Rappresenta l’impegno del costruttore per un design più emozionale.

Con linee sensuali e una tinta rosso vivo, DeZir esprime la passione automobilistica. Spinta da un propulsore elettrico, DeZir dimostra come l’auto elettrica si sposi con la passione automobilistica. L’auto è il punto di partenza di una serie di concept-car che illustreranno la nuova visione del design di Renault che vedremo presto anche su modelli destinati alla vendita.

Il Design, sotto la guida di Laurens van den Acker, attinge alle radici identitarie di Renault per esprimere tutta la dimensione umana dell’azienda, attraverso una nuova strategia, fondata sul ciclo della vita. Questa visione crea, infatti, uno stretto rapporto tra la Marca e i suoi clienti, in ogni momento della loro vita: l’innamoramento, la scoperta del mondo, la creazione di una famiglia, il tempo libero e l’età della saggezza.

Il frontale di DeZir è percorso, su tutta la larghezza, da una presa d’aria, disegnata intorno ad una losanga ingrandita e disposta in posizione verticale, che sottolinea con orgoglio l’appartenenza alla Marca. L’aspetto scuro della griglia della presa d’aria valorizza, per contrasto, la losanga cromata, rendendola più leggibile.

Eredità del linguaggio formale di Renault, le prese dinamiche laterali sono state integrate nella sagoma della presa d’aria, alla stregua dei proiettori, disposti sopra le prese dinamiche. I fanali hanno la forma di prismi retroilluminati, una progettazione che assicura loro un aspetto particolarmente grafico. Le porte ad ala di gabbiano, simbolo di passione automobilistica, si aprono su un abitacolo raffinato.

Il design interno esprime leggerezza. I sedili formano un vero e proprio salottino per due e, per andare fino in fondo all’espressione della passione condivisa e della leggerezza, la panchetta posteriore è realizzata con un incastro di elementi in pelle bianca, martellata dal lato passeggero, liscia dal lato conducente, ad esprimere un movimento di attrazione che li spinge l’uno verso l’altro.

DeZir è alimentata con un motore elettrico situato in posizione centrale posteriore, per garantire un equilibrio ideale delle masse. La batteria agli ioni di litio, di una capacità di 24 kWh, è installata in posizione verticale, dietro la panchetta posteriore, e consente un’autonomia di 160 km. Il raffreddamento della batteria avviene grazie al flusso d’aria, che scorre dalla parte anteriore verso il posteriore, ma soprattutto attraverso le prese d’aria laterali, situate dietro i pannelli in alluminio sulle fiancate dell’auto. La base del motore è identica a quella delle auto elettriche di serie, con un’evoluzione che consente di erogare una potenza di 150 CV ed una coppia di 226 Nm.

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter