Audi e-tron spyder e quattro concept

By Attualità

Il costruttore tedesco anticipa le prossime novità svelando due nuove proposte per il futuro. e-tron spyder sfoggia una combinazione tra propulsore TDI e due elettrici, mentre quattro concept rievoca i fasti della storica Audi quattro.

Dopo aver sorpreso il pubblico con un’interpretazione a trazione interamente elettrica della sportiva R8, a Parigi Audi porta un’evoluzione di questo prototipo. Nel dettaglio la vettura si avvicina di più nelle dimensioni e nelle proporzioni agli esemplari di produzione, viene svelata in configurazione spyder, e con un inedito propulsore ibrido. Infatti l’elemento saliente di e-tron spyder è l’accoppiata tra un propulsore V6 TDI biturbo da 300 CV, e due potenti motori elettrici con una potenza complessiva di 87 CV. L’unità a gasolio è posizionata nel retrotreno, mentre i due propulsori elettrici agiscono all’avantreno, per un ottimale bilanciamento della vettura. L’abbinamento dei propulsori ha due obiettivi: migliorare le prestazioni dinamiche della vettura, e raggiungere livelli di consumi ed emissioni sconosciuti alle vetture di carattere sportivo.

L’altro studio esposto a Parigi è quattro concept, che si ispira alle storiche vetture a trazione integrale del costruttore tedesco. Partendo dalla base della RS5, i tecnici hanno accorciato il passo di 150 millimetri e abbassato la linea del tetto di circa 40 millimetri. Lo schema dell’abitacolo prevede due soli posti, mentre la carrozzeria trasmette sensazione di muscolosità e potenza, racchiuse in 4,28 metri di lunghezza. Il propulsore è derivato da quello di TT RS. Il 5 cilindri FSI Turbo, qui montato longitudinalmente, eroga una potenza di 408 CV, con accelerazione da 0 a 100 km/h in appena 3,9 secondi. Elemento distintivo, come lo fu in passato, è la trazione integrale: su questo concept troviamo la trazione quattro con differenziale centrale autobloccante a corona dentata e “torque vectoring”.

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 5 ottobre 2010