Prova Hyundai ix20 1.4 CVVT

By Prove

L’avanguardia Hyundai si traduce in un veicolo giovane e compatto, che soddisfa differenti esigenze. L’ampia abitabilità interna di ix 20 e i piccoli ed efficienti motori, sposano un listino interessante.

LISTINO: da 13.500 a 19.600 euro

VERSIONE IN PROVA: Hyundai ix20 1.4 CVVT Comfort

DESIGN
ix20 è il secondo veicolo della famiglia ‘x’ di Hyundai. Questa lettera identifica la trasversalità di utilizzo, che porta a definire la vettura come crossover. Il design della ‘scultura fluida’, già visto su ix35 arriva oggi a modellare le forme di una B-MPV, ovvero di una monovolume dalle forme compatte, racchiuse in appena 4,10 metri. La modernità di questo design Hyundai risale al centro di sviluppo europeo, che ha studiato la vettura per soddisfare soprattutto i gusti del nostro continente. La forma della carrozzeria è dunque ben rapportata, con un frontale basso dominato dalle linee morbide, che dalla calandra arrivano a disegnare morbidamente i fari. Il frontale ha anche uno sguardo simpatico, che strizza l’occhio alla clientela giovanile. Si aggiunge un piacevole effetto di linee cromate, che dalla calandra esagonale (che richiama il family feeling di Hyundai) arriva a disegnare l’interno dei proiettori anteriori.
La carrozzeria prosegue verso la coda con la tipica forma a cuneo, e con il tetto che spiove piacevolmente, e sportivamente. Il passo lungo (2.615 mm), lo sbalzo posteriore corto, e la carreggiata posteriore sottolineata dalla doppia piega della fiancata, ne sottolineano la dinamicità. Chiudiamo con il taglio della finestratura che converge verso l’alto, con i montanti verniciati neri per alleggerire ulteriormente l’aspetto d’insieme.

INTERNI
Alla compattezza delle forme esterne si abbina lo schema sopraelevato di guida. In questo modo lo spazio a bordo migliora, e beneficia di numerose soluzione tecniche, studiate ad hoc per gli occupanti. I sedili sono avvolgenti e ben realizzati, sia in tessuto che in pelle, e dispongono (negli allestimenti superiori) di un pratico bracciolo integrato al sedile. La plancia è organizzata intuitivamente, con la comoda posizione sopraelevata del cambio, che si contrappone ad un pozzetto piuttosto profondo da raggiungere. Dietro trovano posto comodamente cinque persone, con spazio in altezza e per le gambe adeguato, da segnalare anche la seduta scorrevole longitudinalmente. La strumentazione è racchiusa in due elementi analogici, con l’aggiunta di un display centrale. A sinistra troviamo il contagiri mentre a destra il contachilometri, al centro nella versione Style c’è il display ‘Super Cluster Vision’, che riporta tutti i dati del computer di bordo, compresa l’indicazione di cambiata, più sotto un altro elemento mostra l’indicazione della temperatura del liquido di raffreddamento e del livello carburante. Sulla versione comfort invece il display è unico.

BAGAGLIAIO
La capacità è di ben 440 litri, e sfrutta la possibilità di far scorrere avanti i sedili, raggiungendo una capacità di 560 litri, senza dover abbattere gli schienali. Il dato di capacità è notevole e posiziona Hyundai ix20 ai vertici della categoria. Lo schienale è poi abbattibile nel rapporto 60/40 per estendere la capacità fino a 1.486 litri. Inoltre il pianale può essere variato in altezza grazie a un doppio fondo disponibile dall’allestimento Confort; sotto il fondo del bagagliaio troviamo infine il ruotino di scorta.

ALLESTIMENTI
Ben quattro allestimenti compongono la gamma Hyundai ix20. La versione base, denominata Light adotta già di serie numerose soluzioni tecnologiche, ed è proposta ad un listino particolarmente aggressivo. Troviamo di serie il climatizzatore, vetri elettrici anteriori, divano diviso 60/40, volante regolabile in altezza e profondità, l’assistente per partenze in salita e tutte le principali dotazioni di sicurezza. Su questa versione tuttavia non sono previsti optional. Più sopra troviamo Classic che aggiunge specchi e maniglie in tinta, con i primi riscaldabili e regolabili elettricamente, radio CD con presa Aux e USB, chiusura centralizzata e computer di bordo. Comfort si fa già più lussuosa con i rivestimenti in pelle di cambio e volante, bluetooth, cerchi in lega da 16 pollici, fendinebbia, comandi al volante e sensori di parcheggio. Al top c’è l’allestimento Style, con navigatore, cruise control, clima automatico. cerchi in lega da 17 pollici, luci di curvatura e strumentazione ad alta visibilità. In aggiunta si può scegliere il tetto panoramico, il sistema ‘senza chiave’ con avviamento a bottone, interni in pelle e sensore di pressione degli pneumatici. A queste versioni si affiancano le varianti Blue Drive, che,grazie all’adozione del sistema ISG (Start&Stop) e dei pneumatici a bassa resistenza al rotolamento, contengono ulteriormente i valori di consumi ed emissioni.

SICUREZZA
Progettata appositamente per ottenere le cinque stelle EuroNCAP, Hyundai ix20 ha l’obiettivo di essere la prima B-MPV a conseguire questo riconoscimento. Tutti gli allestimenti beneficiano di ESP, HAC (assistente alle partenze in salite), ABS ed EBD con l’aggiunta del dispositivo optional per il monitoraggio della pressione pneumatici. A tutelare gli occupanti ci pensano 6 airbag, frontali, laterali e a tendina anteriore e posteriore.

MOTORE
Dotato di fasatura variabile CVVT e di basamento in alluminio, questo motore dispone di 90 cavalli di potenza massima ed una coppia di 137 Nm. Omologato Euro 5, denota emissioni di CO2 pari a 140 g/km con consumi medi di 6 litri per 100 km. I dati della rispettiva versione Blue Drive, dotata di start e stop e pneumatici a bassa resistenza al rotolamento, sono rispettivamente 130 g/km di CO2 e consumi di 5.6 litri per 100 km.
L’erogazione del propulsore è vivace fin dai primissimi giri. Le partenze dal semaforo sono supportate da una grinta inaspettata, che comunque non si esaurisce subito dopo. Hyundai ix20 con questa motorizzazione ci è piaciuta per le prestazioni brillanti che sa offrire, pur essendo la motorizzazione ‘di ingresso’. Un livello di consumi lievemente superiore al dichiarato influenza parzialmente il giudizio, ma non pregiudica la valutazione globalmente positiva.

SU STRADA
La posizione di guida sopraelevata si nota distintamente al volante di Hyundai ix20, al punto tale da voler un parabrezza ancora più esteso in altezza, di quanto non lo sia già . Le superfici vetrate sono ampie, e consentono una visuale immediata lungo tutti i lati della vettura. Al posteriore la visibilità è un po’ ridotta dall’altezza degli schienali e dal basso tetto, ma con l’optional della telecamera posteriore si risolve ogni problema. I sedili sono avvolgenti e garantiscono comfort sia in città che nei viaggi.
Lo sterzo è preciso e ben servoassistito, accompagnato da sospensioni opportunamente tarate per garantire confort anche sulle strade più sconnesse. Anche su asfalti dissestati la vettura incassa bene i colpi e non trasmette contraccolpi nell’abitacolo, a tutto vantaggio del confort dei passeggeri. All’avantreno i tecnici hanno adottato una soluzione di tipo MacPherson con un ridotto angolo d’incidenza e con l’aggiunta di una barra antirollio. Le scelte sono mirate a conferire alla vettura elevata maneggevolezza, ma anche una buona stabilità quando si entra in curva con piglio sportivo. Per soddisfare la clientela europea i tecnici hanno volutamente cercato una guida pronta e reattiva, che mette il conducente in grado di affrontare facilmente ogni curva. Nonostante la posizione sopraelevata, ix20 segue fedelmente le traiettorie impostate e mette in evidenza una stabilità di riferimento. Un minimo coricamento laterale si avverte solo forzando l’andatura.
In autostrada il confort è assicurato dai sedili e dalla silenziosità dell’abitacolo, nonostante il frullare del propulsore benzina in quinta marcia. La frenata è omogenea, non offre potenza eccessiva ma garantisce un elevato feeling con il pedale.

PRO
Abitabilità
Design
Listino

CONTRO
Pozzetto profondo
Consumi

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 28 ottobre 2010