Mercedes-Benz Classe B, anche a metano

By Novità

Riduzione delle emissioni di Co2 superiore al 16% e un risparmio sui costi del carburante di oltre il 50% rispetto ad un’auto a benzina della stessa categoria: questi i vantaggi offerti dalla nuova Mercedes B 200 Natural Gas Drive con alimentazione a metano.

L’ultima nata della famiglia Classe B sarà presentata al Salone di Parigi dal 27 settembre al 14 ottobre 2012. Attenzione: rispetto alle versioni del passato, la 200 Natural Gas Drive è il primo modello della Classe B con struttura modulare della carrozzeria “Energy space” cioè con un pianale sdoppiato sotto il sedile posteriore capace di offrire spazio sufficiente per ospitare un serbatoio di metano grande e due piccoli, per un totale di 125 litri di metano (circa 21 kg). Questa intelligente soluzione permette di mantenere invariata la capacità del bagagliaio di Classe B.
 
Nel dettaglio, con l’alimentazione a metano i consumi di Classe B 200 Natural Gas Drive con motore da 156 cv sono pari a soli 4,2 kg/100 km a fronte di emissioni di Co2 di 115 g/100 km, ossia circa il 16% al di sotto dei valori di B 200 BlueEfficiency, di pari potenza ma con alimentazione a benzina. Il nuovo modello rientra nella classe di efficienza A+ ed è conforme alla normativa sui gas di scarico Euro 6 che entrerà in vigore per tutti i motori a partire dall’1/9/2014. Tuttavia non è solo l’ambiente a trarne beneficio, ma anche il portafoglio: convertendo i consumi di B 200 Natural Gas Drive nell’equivalente di benzina, per percorrere 100.000 km il risparmio sul costo del carburante annuo è di circa 7.000 euro, mentre rispetto all’equivalente motore diesel il risparmio è di circa 3.600 euro. Risparmio che potrebbe crescere notevolmente grazie al probabile arrivo degli ecoincentivi previsti nel decreto Sviluppo per il 2013. L’autonomia con alimentazione a metano è di circa 500 km. Il menu del computer di bordo è stato ampliato proprio per B 200 Natural Gas Drive onde consentire la visualizzazione della modalità di alimentazione in uso.
 
Sono stati inoltre integrati per l’alimentazione a benzina un indicatore del livello carburante e dell’autonomia residua. In modalità di funzionamento a metano il guidatore dispone di tutte le normali funzioni del computer di bordo. A livello di design, B 200 Natural Gas Drive si distingue dagli altri modelli di Classe B per alcuni dettagli quali, ad esempio, il caratteristico paraurti anteriore con luci diurne integrate sotto forma di fasce di Led. Le vetture con alimentazione a metano non risultano soltanto estremamente ecocompatibili, ma rappresentano anche un ottimo investimento per il futuro. Oltre al metano minerale, infatti, possono anche essere alimentate a biogas e perfino a gas prodotto sinteticamente ovvero tramite la corrente “in eccesso” generata dalle centrali solari ed eoliche. In futuro, quindi, potrebbero contribuire a risolvere il problema legato all’immagazzinamento delle energie alternative. In questo caso una Classe B 200 Natural Gas Drive viene complessivamente considerata a emissioni zero.

Daniele Vaninetti

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 18 settembre 2012