Prova Hyundai i30 1.6 CRDi 128 cv

By Prove

Design convincente e telaio a punto: sono questi i punti di forza di i30, la proposta Hyundai per il segmento B. Anche su questo modello disponibile di serie l’esclusiva tripla garanzia.

LISTINO: da 16.300 euro chiavi in mano
GARANZIA: 5 anni / km illimitati
VERSIONE IN PROVA: 1.6 CRDi 128 CV Style Automatica

DESIGN
La scultura fluida che da tempo contraddistingue gli ultimi modelli del marchio coreano, trova ora applicazione anche in i30. La suggestione evocata dai designer viene qui riprodotta con assoluta fedelta’, ed i30 incarna un mix di dinamismo e modernita’. Elementi che vengono richiamati da numerosi dettagli stilistici, a partire dal riuscito frontale che incorpora i bei fanali, sottolineati dalle luci diurne Led presenti sul modello in prova. Due nervature laterali hanno il compito di tracciare una sorta di flusso aerodinamico, quasi a sottolineare il lavoro fatto nella galleria del vento, in grado di conferire ad i30 un look decisamente filante. Ineccepibile la chiusura del design posteriore, che aggiunge un tocco di sportivita’ grazie allo spoiler sopra il lunotto. Gradevole anche il design dei cerchi presenti sul modello in prova, che si distinguono per l’elegante effetto cromato.

INTERNI
Non manca lo spazio a bordo di i30, e l’accesso è comodo per tutti gli occupanti, grazie al corretto dimensionamento delle portiere. La plancia si caratterizza per la simmetria con cui propone una ideale divisione che confluisce nella zona centrale, su cui spicca il display incorniciato dai comandi del sistema multimediale, seguito dalla zona dedicata alla climatizzazione. Gradevole la strumentazione analogica, sempre ben leggibile e con un ulteriore piccolo display al centro. Nel display sono riportati il livello del carburante e temperatura del liquido di raffreddamento del radiatore. Comfortevoli i sedili per tutti gli occupanti di i30, con i passeggeri posteriori che beneficiano dell’assenza del tunnel centrale. Gradevole il tetto panoramico: si scopre con l’apertura elettrica della tendina, e si può anche aprire nella metà anteriore. Sempre apprezzata l’illuminazione notturna di abitacolo e strumenti nel classico blu Hyundai.

BAGAGLIAIO
La capacità standard di i30 è pari a 378 litri, ma il sedile posteriore diviso nel rapporto 2/3, rappresenta una possibilità di ampliamento veramente ben congegnata. La seduta del divano posteriore può essere ribaltata, ed abbattendo lo schienale si ottiene uno spazio perfettamente piano per il trasporto di materiali o bagaglio. Lo spazio a disposizione diventa, con questa soluzione, pari a ben 1.316 litri. Come consuetudine, la base del bagagliaio cela lo spazio riservato alla ruota di scorta. Da segnalare all’interno dell’abitacolo, numerosi scomparti in grado di stivare diversi oggetti, il solo cassetto portaoggetti ha una capienza pari a 8,5 litri.

MOTORE
Il 4 cilindri in linea DOHC CRDi che equipaggia la versione in prova, è un 16 valvole con turbocompressore, iniezione diretta con common rail. Con 1.582 cc e 128 Cv (94 kW), propone una coppia pari a 260 Nm tra 1.900 e 2.750 giri, ed una accelerazione 0-100 km/h in 11,7 secondi. Sulla versione A/T è abbinato ad un cambio automatico a 6 marce, e nell’uso quotidiano consente consumi di carburante dell’ordine di 6,5 litri (5,5 dichiarati dal costruttore). Per ridurre i consumi, è disponibile una modalità Eco, che interviene tenendo sotto controllo motore e cambio.

SERVOSTERZO FLESSIBILE
Si chiama ‘Flex Steer’ e permette al guidatore di scegliere tre differenti modalià: Comfort, Normal e Sport. A ciascuna modalità corrispondente un livello di assistenza e risposta dello sterzo, in base alle condizioni di guida od al gusto personale. Comfort riduce lo sforzo al minimo, Normal propone una guida serena e brillante, mentre Sport rende lo sterzo più robusto.

SU STRADA
Hyundai i30 adotta uno schema di sospensioni tradizionali, le anteriori a ruote completamente indipendenti con struttura MacPherson e posteriori multi-link. Su entrambe è disponibile una barra stabilizzatrice che contribuisce al buon comportamento dinamico della vettura. Convince anche lo sterzo, grazie alla regolazione manuale che consente a ciascuno di individuare e scegliere il livello di rigidità preferito. Il cambio automatico asseconda bene il motore, da cui ci si potrebbe aspettare maggiore verve, in funzione dei 128 cavalli a disposizione. Ma in Hyundai hanno evidentemente privilegiato l’equilibrio tra prestazioni e consumi.
Nel contesto cittadino la presenza del cambio automatico viene apprezzata, così come la retrocamera, che equipaggia il modello in prova, per le manovre di parcheggio. Anche la buona visibilità in tutte le direzioni rappresenta un valido aiuto, nella guida urbana. Apprezzabile il comfort nei trasferimenti autostradali, dove i30 si mostra a suo agio, offrendo una gradevole sensazione di stabilità incoraggiata dalla regolazione Sport del servosterzo flessibile.

PRO
Design
Spazio a bordo
Tenuta di strada
Servosterzo intelligente

CONTRO
Carattere motore

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 24 settembre 2014