21 dicembre 2012 Redazione Autointhecity

Sicurezza invernale con Yokohama

Con l’inverno tornano le insidie per la sicurezza al volante. Anche per quest’anno Yokohama, rammenta le principali regole per viaggiare sicuri.

C3? fondamentale equipaggiare l’auto con dispositivi di sicurezza idonei, come i pneumatici invernali contraddistinti dalla scritta M+S, marcatura accompagnata solitamente dal simbolo dello snowflake (una montagnetta a tre punte che incornicia un cristallo di ghiaccio). Rappresentano la soluzione più comoda ed efficace per una guida sicura e confortevole non solo in presenza di neve o ghiaccio, bensì in tutte le condizioni tipiche invernali.

I pneumatici invernali garantiscono le loro migliori performance quando le temperature iniziano a scendere sotto i +7°C. Con il freddo la mescola dei comuni pneumatici estivi tende ad indurirsi, fornendo una minore tenuta di strada. Quella dei prodotti invernali è stata invece esplicitamente studiata per mantenere la sua morbidezza anche con pochi gradi. In questo modo la tenuta, specialmente sul bagnato e in frenata, è assicurata. Test condotti da Assogomma (l’associazione di categoria dei produttori di gomme) dimostrano che su pioggia, in inverno, lo spazio di frenata dei pneumatici invernali si riduce del 15% rispetto agli estivi.

Per comportarsi egregiamente sulla neve o sul ghiaccio, in condizioni quindi estreme, i pneumatici invernali sono dotati inoltre di un battistrada specifico, caratterizzato da tante piccole lamelle (delle micro-fessure poste su tutto il disegno) che si aggrappano al fondo ghiacciato e assicurano tenuta grazie al cosiddetto “effetto ventosa” (le lamelle aderiscono al terreno creando un vuoto d’aria al proprio interno, favorendo così il grip sull’asfalto ghiacciato). Le lamelle sono fondamentali anche sulla neve: la intrappolano al loro interno, generando lo stesso effetto e attaccandosi a terra (il grip neve-su-neve è alto perché i cristalli tendono a legarsi tra loro). Altri test – sempre effettuati da Assogomma – testimoniano che su neve lo spazio di frenata del pneumatico invernale si dimezza rispetto all’estivo. Queste sono quindi le caratteristiche fondamentali del prodotto invernale, studiato per un utilizzo stagionale variegato, capace di rispondere efficacemente a diverse esigenze di guida.

L’invernale per eccellenza proposto da Yokohama è il Winter Drive V902, che garantisce un ottimo compromesso di prestazioni fra bagnato, neve, ghiaccio a basse temperature. Yokohama ha inserito però in gamma negli ultimi anni anche pneumatici più specifici, indicati per l’utilizzo in condizioni invernali molto rigide: si tratta della gamma IceGuard, che comprende modelli sia vettura, sia SUV/4×4, dedicati ad un utilizzo nordico, ovvero prettamente montano, in zone dove temperature rigide e innevamento sono costanti.

Fondamentale è quindi equipaggiare ogni vettura con pneumatici invernali in vista della stagione che sta per iniziare: in passato il pneumatico invernale ha sofferto del pregiudizio legato alla tradizionale idea della ‘gomma da neve’, una definizione oramai obsoleta che identificava pneumatici unicamente studiati per l’utilizzo su neve, ma non performanti in caso di pioggia o su asfalto asciutto. Oggi la gomma invernale è molto di più: è un prodotto versatile, in grado di generare la miglior risposta alla guida in tutte le condizioni che possono verificarsi in inverno. Lo studio e lo sviluppo di questo prodotto si sono resi necessari negli ultimi anni per garantire sicurezza ogni giorno e in ogni occasione: perché l’inverno arriva sempre, la neve e il ghiaccio no.

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter