Peugeot Sport firma RCZ R

By Novità

Sta per arrivare RCZ R, versione potenziata della coupé sportiva Peugeot. Design e sensazioni di guida al top, da ammirare al Salone di Francoforte a settembre, e disponibilità ad inizio del 2014.

‘Il nostro capitolato era ambizioso: sviluppare una versione estrema di RCZ, cioè super-prestazionale per un utilizzo sportivo in pista, mantenendo le caratteristiche di comfort e di piacere di guida per un uso quotidiano, il tutto con consumi ed emissioni di CO2 che fossero un punto di riferimento.’ Queste le parole di Xavier Nicolas, Capo Prodotto RCZ, nel sintetizzare l’approccio a questo esclusivo modello.

DESIGN DEDICATO
Con arcate Nero Opaco e proiettori con corpo scuro color Titanio, RCZ R si contraddistingue per le caratteristiche sportive che si riflettono poi nella sua efficacia dinamica. L’assetto ribassato di 10 mm e le ruote da 19 pollici più larghe e più sporgenti, a tutto vantaggio dell’aderenza e della motricita’, conferiscono a RCZ R un assetto ancora più marcato: la vettura, infatti, sembra ‘incollata’ all’asfalto.
I cerchi sportivi specifici bicolore, diamantati / nero opaco, sono personalizzati con una R fresata direttamente nella lega leggera. Sono stati disegnati per ospitare i nuovi freni sovradimensionati – con pinze anteriori rosse ‘firmate’ da Peugeot Sport – e per ottimizzarne il raffreddamento.
Il grande alettone posteriore fisso contribuisce non solo a migliorare l’assetto aerodinamico, ma anche ad allungare la silhouette posteriormente.
Il nuovo diffusore rispetta il look pulito che caratterizza il posteriore di RCZ R ed integra due grossi terminali cromati e simmetrici, segno evidente di un impianto di scarico riprogettato ai fini delle prestazioni e della sonorita’.
Le lettere Peugeot in rosso sulla calandra e il monogramma R, che ritroviamo anche nel posteriore, completano la firma esterna di RCZ R.

SENSAZIONI DI GUIDA ESCLUSIVE
L’apertura della porta svela un posto di guida dedicato al piacere e alle sensazioni di guida, con il ‘pilota’ immerso in un ambiente sportivo, piacevolmente elitario.
Sin dalla soglia delle porte, con la scritta Peugeot Sport, viene rafforzata la connotazione sportiva ed esclusiva della coupe’.
Le impunture a vista rosse percorrono il materiale morbido, tecnico e valorizzante della plancia e la pelle che riveste il volante, il soffietto della leva del cambio, i pannelli delle porte, i braccioli e i sedili.
Questi ultimi, dal nuovo e caratteristico disegno sportivo, sono rivestiti con un mix nero di Nappa pieno fiore e Alcantara e recano il monogramma ‘R’.
Cromata e circondata di rosso, la lettera ‘R’ emerge da una placca con finiture in alluminio spazzolato e 4 viti a vista posta sulla consolle centrale: ispirata al mondo dell’aviazione, simboleggia la precisione tecnica della vettura.
Il volante di dimensioni ridotte, la leva del cambio corta, il pomello specifico in alluminio messo in risalto dal colore rosso e i nuovi sedili sportivi sviluppati da Peugeot Sport, dal forte contenimento ed in linea con il livello di prestazioni di RCZ R, contribuiscono concretamente alle sensazioni di guida.

PRESTAZIONI SPORTIVE
Il temperamento sportivo di RCZ R si esprime anche nei dati prestazionali: velocità massima 250 km/h (limitata elettronicamente); accelerazione 0 -100 km/h in 5,9 s, 0-400 m in 14,2 s, 0-1000 m in 25,4s. Anche le riprese sono di alto livello: si passa da 80 a 120 km/h in 6,8 s in sesta marcia.
La definizione dei sei rapporti del cambio manuale è specifica, a vantaggio delle accelerazioni e delle riprese.
Il baricentro ribassato, l’efficienza aerodinamica, la regolazione specifica dell’insieme ruote sospensioni (carreggiata, incidenza e campanatura, cerchi più larghi di + 0,5 pollici) e gli pneumatici Goodyear Eagle F1 Asymmetric 235 / 40 R19 ottimizzano l’aderenza e garantiscono un’eccezionale tenuta di strada.
I collegamenti al suolo adottano nuove leggi di ammortizzazione, rigidezze delle molle aumentate e un centraggio più arretrato della barra antirollio, che permettono una grande agilita’.
Il differenziale a slittamento limitato Torsen permette di sfruttare al massimo la notevole coppia disponibile a partire da 1900 g/min, a tutto vantaggio della motricità. Il Torsen, inoltre, consente a RCZ R una buona stabilità in frenata e la capacità di “stringere” le traiettorie.
Le prestazioni e l’agilità della RCZ R sono anche frutto di numerose sessioni di set up e di convalida in circuito, soprattutto con i collaudatori di Peugeot Sport.
Dalle loro osservazioni è arrivata l’adozione di pinze freno fisse a 4 pistoncini, che permettono di guadagnare notevolmente in rigidità e dunque nella corsa del pedale, favorendo la riduzione delle masse non sospese.
I dischi, di 380 mm di diametro e di 32mm di spessore, sono flottanti su una gabbia in alluminio, che contribuisce ad alleggerire e a raffreddare l’impianto frenante, al pari delle ventilazioni interne del disco, la cui ottimizzazione deriva dall’esperienza di Alcon nelle competizioni.
Il tutto assicura all’impianto frenante una notevole resistenza e offre a RCZ R una sicurezza e prestazioni di livello, con uno spazio d’arresto 130 – 0 km/ in meno di 61m.

MOTORE DI ULTIMA GENERAZIONE
RCZ R è dotata di un nuovo motore 1.6 THP, turbobenzina a iniezione diretta. Sviluppa la potenza massima di 199kW (270 CV) a 6000 g/min, con coppia massima di 330 Nm tra 1900 g/min e 5500 g/min.
Questo nuovo motore ‘EP6CDTR’ beneficia di uno sviluppo radicale: numerose parti sono state sottoposte a evoluzione oppure sono state riprogettate per ottenere le prestazioni di cui è accreditato e soddisfare un utilizzo sportivo, mantenendo la robustezza di un motore di serie.
Anche il monoblocco è stato rinforzato con un trattamento termico specifico prima di essere sottoposto a lavorazione per aumentarne la robustezza.
Il turbocompressore Twin Scroll è stato sviluppato appositamente per beneficiare di un dimensionamento ideale per quest’applicazione e questo livello di prestazioni.
Abbinato a un collettore di scarico in acciaio dal disegno inedito ispirato alle corse, permette di mantenere temperature di funzionamento più elevate.
I nuovi pistoni, che assicurano un rapporto di compressione di 9,2:1, sviluppati con MAHLE Motorsport, hanno una struttura forgiata e una tipologia di alluminio utilizzata in Formula 1; il loro raffreddamento è assicurato da 2 ugelli spruzzatori.
Anche le bielle hanno subito un’evoluzione per resistere a un utilizzo agli alti regimi del motore. I loro cuscinetti con rivestimento in polimero permettono di resistere a pressioni dei cilindri più elevate: sono stai brevettati e presentati da Mahle nel 2011, e sono adottati di serie in anteprima mondiale su RCZ R.

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 25 luglio 2013