Ecoincentivi sicuri fino al 31 maggio

By Attualità

E’ questa la promessa dei marchi Fiat, Lancia e Alfa Romeo. In caso di esaurimento dell’incentivo statale, il gruppo FCA garantisce fino al 31 maggio un contributo almeno equivalente al massimo degli incentivi statali.

Dal 6 maggio scattano gli incentivi governativi 2014 per l’acquisto di vetture green (elettriche, ibride, a GPL e a metano) di prima immatricolazione. L’ecobonus – che può raggiungere il massimo di 5.000 euro – sarà assegnato in base a tre livelli di emissioni incentivate (fino a 50, 95 e 120 g/km), due diversi destinatari (privati e utenze professionali), con e senza rottamazione, con un plafond prestabilito che definisce di fatto il numero di vetture che saranno oggetto di incentivazione.

In caso di esaurimento del plafond messo a disposizione dal Governo – lo scorso anno quello assegnato ai privati venne esaurito in poche ore – i marchi Fiat, Lancia e Alfa Romeo giocano d’anticipo assicurando, dal primo al 31 maggio, un contributo almeno equivalente al massimo degli incentivi statali. Infatti, nel caso un cliente sia interessato a un modello su cui esiste già una promozione superiore a quello dell’incentivo, avrà diritto all’offerta più vantaggiosa.

In questo modo anche chi non riuscisse ad accedere all’ecobonus statale potrà scegliere, in completa serenità per tutto il mese di maggio, la propria vettura di Fiat Chrysler Automobiles alimentata a metano o GPL beneficiando di un contributo offerto dai Marchi del Gruppo e dai concessionari presenti in Italia. I clienti potranno anche usufruire di un finanziamento di 48 mesi con Anticipo zero, TAN zero e TAEG variabile a seconda del modello scelto. La promozione è valida sulle vetture GPL e Metano senza distinzioni tra clienti privali e utenze professionali, anche senza rottamazione, senza alcun limite in termini di plafond ed emissioni.

Ecco alcuni esempi che chiariscono l’operazione a seconda delle fasce di emissioni di CO2 contemplate dal piano statale. Nella fascia compresa tra 50 e 95 g/km di emissioni, il cliente può acquistare una Fiat Panda TwinAir Turbo Natural Power da 80 CV (benzina/metano), nell’allestimento Easy, con uno sconto di circa 3.000 euro: il valore è lo stesso da quanto previsto dall’incentivo statale per questa vettura.

Se invece si preferisce la Lancia Ypsilon Ecochic Metano, in allestimento Gold, è possibile beneficiare di un incentivo di 3.450 euro più IVA: in linea con l’importo massimo previsto dall’incentivo statale per le vetture che rientrano nella fascia inferiore ai 95 g/km di CO2.

Allo stesso modo, è possibile beneficiare di 4.200 euro per la nuova Fiat 500L Pop star TwinAir Turbo Natural Power da 80 CV (benzina/metano) sia che si acceda al bonus statale sia che si utilizzi l’incentivo offerto dal brand Fiat per tutto il mese di maggio.

Ma al di là delle soglie dell’incentivo statale, Fiat Chrysler Automobiles assicura incentivi sull’intera gamma metano e GPL, quindi anche sui modelli di categoria superiore come l’Alfa Romeo Giulietta 1.4 Turbo GPL da 120 CV sulla quale si raggiunge l’incentivo massimo di 4.880 euro sulle vetture in pronta consegna, così come su Delta 1.4 Turbo GPL da 120 CV.

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 2 maggio 2014