Prova Hyundai i40 Wagon Diesel

By Prove

Difficile non considerare i40 Wagon, se siete dei grandi viaggiatori e amate il piacere di guida. Siamo al top, con un listino che comprende la sostanziosa tripla garanzia Hyundai, ideale per chi percorre tanta strada.

LISTINO: da 24.500 euro chiavi in mano
VERSIONE IN PROVA: 1.7 CRDi A/T Style – 33.900 euro
GARANZIA E ASSISTENZA STRADALE: 5 anni – km illimitati

DESIGN
A pochi anni dal suo lancio, i40 mantiene intatta la sua grinta, con uno stile che sprizza eleganza e dinamismo nel contempo. L’approccio stilistico ‘scultura fluida’ suggerisce movimento anche a vettura ferma, con un frontale degno di una sportiva, su cui spicca l’inconfondibile firma visiva delle luci diurne a Led ed il disegno dei fari Xenon auto-adattivi presenti sul modello in prova.
La silhouette laterale sottolinea il Cx e richiama parecchio lo slancio di un razzo, amplificato dalla colorazione Titanum Silver disponibile sul nostro esemplare. Il lunotto, decisamente inclinato e compresso, trova la chiusura del cerchio nel generoso spoiler, mentre il gruppo ottico si mostra in linea con la parte frontale. L’energia di i40 Wagon, viene amplificata dai generosi cerchi da 18″ con un design che lascia intravedere le altrettanto generose pinze freno. In un contesto così raffinato, apprezziamo la praticità della fascia posteriore in plastica sverniciata, che sicuramente aiuta nei contatti durante le manovre di parcheggio.

INTERNI
Lo spazio evocato esternamente, trova immediato riscontro all’apertura delle generose portiere. Abitabilità da ‘prima classe’, per le gambe dei passeggeri posteriori, come si usa sui voli intercontinentali.
La plancia rispecchia il design e la razionalità con cui Hyundai continua a raccogliere consensi: nel blocco centrale è racchiuso il sistema multimediale ed i comandi della climatizzazione automatica bizona, con i numerosi tasti che diventano di un gradevole colore blu durante la guida notturna. Chiaro e ben illuminato anche di giorno il quadro strumenti ad alta leggibilita’, con due elementi circolari analogici che integrano altrettanti display in grado di fornire ulteriori informazioni. Tra gli i tasti presenti, si distinguono il pulsante Start a ridosso del volante, ed il freno di stazionamento elettrico in prossimità della leva cambio. Pratica anche la retrocamera, che mostra nel display centrale il retro della vettura: un significativo supporto alla luce dello sviluppo posteriore di questa wagon.

BAGAGLIAIO
Anche il bagagliaio beneficia delle dimensioni della carrozzeria, con 553 litri disponibili con i sedili posteriori occupati, e bagaglio caricato fino all’altezza dei poggiatesta. Ma all’abbattimento dei sedili posteriori si raggiungono ben 1.719 litri di spazio, una capacità davvero notevole. A sottolineare la volontà di battere la concorrenza, in Hyundai evidenziano come la soglia di carico sia la più bassa del segmento, a soli 592 mm da terra. Gli schienali dei sedili posteriori sono divisi nel rapporto 60/40 per una ulteriore facilità di gestione dello spazio, mentre numerosi accessori e due nicchie laterali, esaltano ulteriormente l’attenzione che il costruttore ha riservato a chi necessita di spazio fruibile a bordo. Il portellone motorizzato del modello in prova, aumenta ulteriormente la soglia di praticità e comfort, permettendo anche l’apertura automatica con il semplice avvicinamento ai sensori posteriori. Davvero utile, quando entrambe le mani sono occupate da oggetti o borse.

MOTORE
1.685 cc per il moderno propulsore DOHC 16 valvole Turbo che equipaggia la versione in prova. Capace di 136 Cv a 4.000 giri (100 kW), propone una coppia di tutto rispetto con 320 Nm disponibili tra 2.000 e 2.500 giri. Interessanti anche le prestazioni, grazie ai 12 secondi che servono per raggiungere i 100 km da fermo (con il cambio manuale si scende a 10,6 secondi). L’abbinamento è con un cambio automatico a 6 rapporti, che ben si adatta alle qualità del propulsore ed alle dimensioni di i40 Wagon. Anche il cambio mostra una attenta progettazione, disponendo della modalità sequenziale per l’uso manuale, sfruttabile anche con i bilancieri posizionati dietro lo sterzo (utilizzabili anche mentre il cambio è in modalità automatica), e la modalità ‘Sport’ per un cambio di marcia ancora più rapido durante la guida. Inoltre, quando i40 Wagon è ferma a motore acceso da più di qualche secondo, un apposito controllo porta la trasmissione in folle per contenere i consumi. Questi ultimi, nel ciclo combinato vengono dichiarati in 6 litri per 100 km di percorrenza, grazie anche alla modalità ‘Eco’ che controlla alcuni parametri operativi del sistema motore cambio.

DOTAZIONE HIGH-TECH
Tanta sostanza a bordo di i40 Wagon, con accessori che includono le più recenti innovazioni finalizzate a migliorare la sicurezza ed il comfort, come il sistema intelligente di assistenza al parcheggio, che aiuta a parcheggiare tramite i sensori che rilevano l’area del parcheggio in linea, controllando lo sterzo per il parcheggio semiautomatico. Una manovra che viene gestita senza patemi, semplicemente seguendo le istruzioni sul display.
Disponibile anche il sistema di mantenimento della corsia, che rileva i delimitatori di corsia e fa in modo che lo sterzo tenga i40 Wagon in corsia. Allontanandosi dalla corsia, il sistema avvisa con segnalazione acustica e visiva, applicando una leggera coppia contro-sterzante per evitare l’uscita dalla corsia.

SU STRADA
Magicamente, non appena i40 Wagon inizia la sua marcia, le dimensioni esterne scompaiono e inizia una maneggevolezza che risulta efficacemente coadiuvata da un motore cui non manca mai fiato, ed un cambio altrettanto pronto ad interpretare lo stile di guida del momento. Il tutto con uno sterzo che si trova a suo agio nelle manovre cittadine, così come nella guida affrontata con grinta. Certo non stiamo parlando di una vettura compatta con cui esaltarsi sui tornanti alpini, piuttosto di un piacere di guida che coinvolge, chilometro dopo chilometro.
Un altro aspetto che viene gradito su strada è il livello di assorbimento delle asperita’: merito delle compatte sospensioni anteriori con schema MacPherson, che preservano il comfort pur mantenendo la vettura efficace in termini di assetto. L’accoppiamento è con sospensioni posteriori multi-link indipendenti, che godono di posizionamento separato di ammortizzatori e molle elicoidali per attutire ogni ostacolo.
Ed a bordo si vive sempre in un ambiente quasi ovattato, degno di ammiraglie dal listino ben superiore a quello di i40 Wagon, che si conferma come una delle migliori proposte del segmento. Con un prezzo, che va considerato anche alla luce della superiore garanzia che il costruttore offre rigorosamente di serie, e che certamente rappresenta un punto di forza per i potenziali acquirenti di i40 Wagon: quei grandi viaggiatori che non rinunciano al piacere di guida.

PRO
Design
Spazio e comfort
Piacere di guida

CONTRO
Visibilità posteriore senza retrocamera

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 23 settembre 2014