Prova nuova Kia Soul 1.6 Diesel

By Prove

Nuova Soul si ispira alla personalità che contraddistingue il modello originale, rivelando un piacere di guida che la proietta tra i crossover più interessanti del momento, con il valore aggiunto dell’esclusiva garanzia Kia.

LISTINO: da 18.500 euro chiavi in mano
GARANZIA: 7 anni o 150.000 km
VERSIONE IN PROVA: 1.6 CRDi

DESIGN
Forma squadrata e vetratura avvolgente: con questi elementi Soul propone una distintiva identita’. Lo spirito è quello di un versatile crossover, che grazie a dimensioni piuttosto compatte, è in grado di attrarre e sedurre una clientela variegata, seppure tendenzialmente giovane. Anche i colori della carrozzeria contribuiscono a distinguere Soul: a listino sono presenti ben 11 colorazioni, tra cui alcune particolarmente intriganti, come il trattamento ‘bicolor’ oppure le speciali adesive ‘Tattoo’ che si sovrappongono alla vernice. Per contrapposizione, la colorazione ‘Chic Soul’ rende questo crossover particolarmente elegante, mostrando un ulteriore lato dello sfaccettato carattere di questo modello, fatto per incontrare più gusti.
La muscolarità con cui Soul poggia al suolo, ne sottolinea il dominio della strada, che verrà confermato dalla nostra prova, un dominio che viene anticipato dalle belle luci diurne a Led, abbinate a quelle notturne posteriori (ad aureola), che incorniciano prepotentemente il lunotto.
Azzeccato anche il design dei cerchi da 18”, che esaltano ulteriormente la sensazione di robustezza e quasi suggeriscono di portare Soul su strade offroad, come si conviene ad un vero crossover.

INTERNI
Lo stile esterno particolarmente squadrato, si ammorbidisce non appena entrati nel generoso abitacolo, che gioca su una avvolgente rotondità in grado di mettere immediatamente a proprio agio. Alcuni dettagli, come i tweeter dal design particolare posizionati ai lati della plancia, portano un innegabile contributo alla personalità di Soul che internamente gioca la carta della ‘funzionale ricercatezza’. Appare evidente anche l’abbondante presenza di plastiche su portiere e plancia, ancora più in vista con la plancia monocolore. La strumentazione mantiene l’apprezzata leggibilità che contraddistingue Kia, mentre il ‘Media Box’ centrale surriscalda l’atmosfera, grazie al suono proveniente da 6 altoparlanti. Sul modello in prova, quelli anteriori hanno anche una cornice luminosa, che pulsa al ritmo della musica, oppure cambia semplicemente di colorazione con un gradevole effetto lounge. Il display centrale da 4,3” ripropone anche le immagini dell’indispensabile retrocamera, presente di serie su Soul. Avvolgenti i sedili e confortevole la seduta, mentre i passeggeri posteriori possono trarre vantaggio dall’assenza del classico tunnel centrale che intralcia i piedi, un altro punto a favore del comfort a bordo di Soul.

BAGAGLIAIO
Con 345 litri, lo spazio a disposizione per il trasporto dei bagagli rispecchia la compattezza esterna, ma si rivela ben più generoso al ribaltamento degli schienali posteriori, divisi nel consueto rapporto 60/40. Grazie a questa manovra, si ottengono 1.367 litri complessivi, che comunque non si presentano come un piano allineato, per effetto dei sedili in posizione piuttosto rialzata. Sotto al piano di carico, è disponibile un (opzionale) ruotino di scorta.

DOTAZIONE PREMIUM
A seconda delle versioni, su Soul sono presenti equipaggiamenti particolarmente completi, che includono i proiettori HID, l’apertura porte keyless con avviamento a pulsante, il climatizzatore automatico, l’eccellente sistema audio Infinity Sound System, l’innovativo YOU TAB (navigatore con schermo da 8 pollici e radio DAB digitale), il cruise control, retrovisori riscaldati e ripiegabili. E per chi non si accontenta, ecco anche i proiettori ad azionamento automatico (per la prima volta in Europa su una Kia), e il controllo della marcia in corsia (Lane Departure Warning System).

STERZO FLESSIBILE
Come per altri modelli Kia, il sistema ‘Flex Steer’ consente di selezionare tre differenti modalità per regolare la sensibilità dello sterzo. Normal è indicato per percorsi standard, Comfort per le strade urbane ed il parcheggio, Sport offre invece maggiore precisione di guida ed è utile in autostrada.

MOTORE
Le due motorizzazioni disponibili per Soul sono di pari cilindrata, ma il 1.6 Diesel del modello in prova è probabilmente più apprezzato in quanto a motricita’, grazie ai 260 Nm di coppia a 4.850 giri. Per il resto, i 128 CV (94 kW) sono ben fruibili, come dimostrano gli 11,2 secondi richiesti per passare da 0 a 100 km/h, mentre sul fronte dei consumi Kia dichiara ottimisticamente una percorrenza di 22 km con un litro di gasolio nel ciclo combinato. L’abbinamento di questa motorizzazione è con un bel cambio manuale a 6 rapporti, dalla buona rapportatura e fluidita’, con l’indicazione sul momento migliore in cui cambiare fornito sul quadro strumenti.

SU STRADA
Le prime sensazioni di guida parlano chiaro: facile, divertente e sicura. Sono impressioni iniziali che vengono confermate, chilometro dopo chilometro, e che unitamente alla posizione di guida rialzata contribuiscono a rendere piacevole ogni spostamento con questo compatto crossover. Per raggiungere questo risultato, gli ingegneri Kia sono intervenuti sulle sospensioni anteriori con schema MacPherson, che ora hanno i bracci inferiori incernierati su un sottotelaio collegato alla scocca attraverso quattro tamponi elastici (nella precedente versione il collegamento era rigido) con l’obiettivo di ottenere un migliore isolamento da rumorosità e vibrazioni. La scatola guida è stata invece spostata in avanti, migliorando la sensibilità dello sterzo che risulta preciso ed adeguato alle differenti situazioni di guida. Al retrotreno gli ammortizzatori propongono una escursione e un funzionamento efficace e progressivo, mentre scocca rigida e miglioramenti alle sospensioni, conferiscono a Soul un comportamento su strada decisamente apprezzabile sia dal punto di vista della dinamica di marcia, che del piacere di guida.
In pratica, il comfort è costante, anche su asfalto in pessime condizioni come capita sempre più di frequente, nel contempo Soul si mostra a proprio agio anche con una guida particolarmente briosa, che non innesca fenomeni di rollio riscontrati su qualche modello concorrente. Anche il motore si mostra adeguato alla massa complessiva, risultando sempre pronto, con vibrazioni e rumore ai minimi termini, in un abitacolo che risulta confortevole al pari di una tecnologica lounge.
Sulla base di questi ingredienti, nuova Soul mostra un vero e proprio salto generazionale, che la proietta nell’olimpo del mondo crossover, tanto in voga oggi.

PRO
Abitacolo riuscito
Comfort
Piacere di guida

CONTRO
Abbondanza plastiche all’interno

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 23 settembre 2014