Peugeot 308 GT esalta gli appassionati di automobili

By Novità

Peugeot 308 GT

La gamma 308 si arricchisce di nuove versioni dinamiche proposte in due varianti di carrozzeria: berlina ed SW. Le due versioni sono mosse rispettivamente dai motori 1.6 THP 205 CV S&S e 2.0 BlueHDi 180 CV con cambio automatico EAT6. Si distinguono per lo stile deciso, le notevoli prestazioni e l’esperienza di guida estrema, ma anche per la sobrietà nei consumi in linea con le prerogative dei tempi moderni.

308 GT mostra con chiarezza la sua unicità: il frontale mette in risalto il leone che s’inserisce nella calandra caratterizzata dai tre artigli orizzontali. Le funzioni di illuminazione sono assicurate da LED. Così, per una visione ottimale in tutte le circostanze, i proiettori alto di gamma si compongono di elementi a 62 LED.

La 308 GT si distingue per gli indicatori di direzione esclusivi. La loro visualizzazione dinamica, dall’interno verso l’esterno, sottolinea l’identità tecnologica della vettura. Sono posizionati sopra prese dinamiche supplementari che portano aria al motore.

Peugeot 308 GT berlina

Peugeot 308 GT berlina

308 GT presenta una grande purezza aerodinamica e stilistica. I retrovisori nero laccato si fondono nelle vetrature laterali, oscurate nella parte posteriore. Visivamente allargata dalle modanature della parte inferiore della carrozzeria, 308 GT poggia su cerchi in lega diamantati da 18’’ abbinati a pneumatici Michelin Pilot Sport 3. Questi cerchi dal duplice aspetto, denominate Diamant, sono specifiche ed hanno razze «scanalate» con un motivo realizzato con fresatura superficiale.

Vista da dietro, la 308 GT colpisce per la sua postura, soprattutto grazie al diffusore nero laccato e agli elementi decorativi come il doppio terminale di scarico. La firma GT è presente nella calandra, sul portellone e sui parafanghi anteriori.

La gamma di tinte carrozzeria della 308 GT si arricchisce dell’esclusivo Blu Magnetic. Questo colore, che evoca il blu riservato storicamente alle vetture da competizione francesi, sposa le linee fluide e dinamiche della vettura per valorizzare il suo assetto ribassato di 7mm sull’anteriore e di 10 mm sul posteriore.

interni Peugeot 308 GT

Un ambiente esclusivo si impone anche nell’abitacolo. Fa leva sui fondamentali della sportività come il cielo del tetto nero antracite e le impunture a vista rosse che caratterizzano i rivestimenti in TEP / Alcantara di serie, o in Pelle Club Nappa in opzione. Queste impunture rosse a contrasto sono presenti anche sulla plancia, i pannelli delle porte, la cuffia della leva del cambio e i tappetini specifici. La dimensione meccanica è sottolineata dalla pedaliera in alluminio e dagli elementi in acciaio inox alle soglie delle porte.

La posizione di guida, fondamentale su un modello sportivo in una automobile, è ideale grazie all’ergonomia del i-Cockpit. Il conducente può adattarla grazie alla regolazione in altezza e profondità del volante ridotto, specifico con la pelle traforata e la sigla GT. Il quadro strumenti, posizionato nell’asse visivo per non distogliere lo sguardo dalla strada, è caratterizzato da uno sfondo nuovo con un motivo a scacchi (all’inserimento del contatto, accoglie il guidatore con un messaggio di benvenuto GT) e, coerentemente, il grande touchscreen ha un nuovo tema con prevalenza di colori rosso e nero, battezzato Redline.

 Prestazioni dinamiche di livello

Per ottenere il massimo piacere, la GT adotta un telaio dalle regolazioni specifiche e motorizzazioni prestazionali conformi sin da ora alle norme Euro 6. Gli ingegneri hanno sfruttato tutta l’esperienza del Marchio per arrivare a un rapporto peso/potenza straordinario, di soli 5,85 kg/CV sulla 308 GT benzina. Alla 308 GT benzina bastano solo 7,5 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h.

Il quattro cilindri benzina 1.6 THP 205 CV S&S è abbinato a un cambio meccanico a 6 rapporti per uno sfruttamento ottimale della sua coppia di 285 Nm, disponibile da 1750 a 4500 g/min. Quest’elevato livello di prestazioni è abbinato ad emissioni di CO2 e a consumi contenuti, a partire da soli 130g/km e 5,6l/100km.

Il quattro cilindri 2.0 BlueHDi 180 CV offre prestazioni di alto livello. Eroga la potenza massima di 180 CV al regime di 3750 g/min e la coppia massima di 400Nm a 2000 g/min. Grazie ad rapporto peso/potenza di soli 7,3 kg/CV, 308 GT ha bisogno di soli 5,5 secondi nella ripresa da 80 a 120 km/h in quinta marcia. Ha una cilindrata di 1997 cm3 e fa registrare emissioni di CO2 straordinarie, solo 103g pari a un consumo di 4.0l/100km. Questo motore Diesel è abbinato ad un cambio automatico EAT6, progettato e sviluppato in collaborazione con Aisin AW. Dispone della tecnologia Quickshift, che assicura passaggi rapidi tra i rapporti e la capacità di effettuare passaggi multipli istantaneamente.

Il suo rendimento è quasi equivalente a quello di un cambio meccanico, grazie alla riduzione degli attriti interni e all’associazione di convertitori bloccabili ogni qualvolta necessario, per evitare slittamenti. Il risultato sono emissioni di CO2 e consumi analoghi a quelli dei migliori cambi manuali.

Peugeot 308 GT Wagon

308 GT Wagon

Le sospensioni (anteriori Pseudo Mc Pherson, posteriori a traversa deformabile) hanno regolazioni specifiche, adattate a queste motorizzazioni e al carattere della vettura. La definizione è sportiva, con un’eccellente tenuta di strada, preservando sempre un elevato livello di comfort.

Lo sterzo ad assistenza variabile elettrica consente il posizionamento istintivo dei Michelin Pilot Sport 3, ad altissima aderenza.

Un simile livello di prestazioni richiede un impianto frenante efficace, facile da dosare, con un’eccellente resistenza termica. Si basa su una centralina Bosch 9CE che ripartisce lo sforzo tra i quattro dischi. Sull’anteriore, i dischi di 330mm di diametro e di 30mm di spessore, hanno una pinza flottante con un pistoncino da 60mm. Nel posteriore, i dischi hanno un diametro di 268mm su 308 GT e di 290mm su 308 GT SW. Le due motorizzazioni sono provviste di serie di ESP disinseribile.

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 14 ottobre 2014