Prova Toyota Rav4 2.0 Diesel 4WD

By Prove

1a

E’ grintoso e accattivante il look di RAV4, che nasconde le capacità tuttoterreno sotto a un vestito che potrebbe anche rivelarsi adeguato per una occasione elegante. In particolar modo nel completo allestimento del modello in prova, arricchito da elementi cromati che impreziosiscono la carrozzeria di colore marrone scuro, una volta tanto diversa dal solito nero. Il design posteriore valorizza il ruolo del portellone, inserito in un bel lunotto racchiuso tra il pronunciato spoiler superiore ed il gruppo ottico ad evidente sviluppo orizzontale. Ancora una volta apprezziamo alcuni dettagli pratici, come il paraurti posteriore in materiale plastico non verniciato: una soluzione che si rivela decisamente pratica, senza penalizzare l’aspetto estetico.

5

Dentro troviamo uno stile particolarmente elegante, rimarcato dalla selleria in pelle, così come parte di plancia e portiere. La strumentazione è racchiusa in una nicchia, con una grafica piuttosto sobria e semplice finalizzata alla praticità che ne favorisce la consultazione seppure avremmo preferito la retroilluminazione anche diurna. Piacciono i comandi della climatizzazione posizionati sull’appoggio inclinato:  sono piuttosto sparsi, con alcuni interruttori localizzati a ridosso della leva cambio, altri in prossimità del volante. Ben visibile invece il pulsante Start, che ha il compito di avviare ed arrestare la vettura. Abitabilità al top per 5 passeggeri, che dispongono di ampio spazio in tutte le direzioni, senza tunnel centrale ad intralciare le gambe di chi sta dietro.

7

Lo spazio per i bagagli, si dimostra subito uno dei punti di forza di RAV4, con ben 647 litri disponibili, includendo un ampio ripostiglio sotto al piano di carico. Con un semplice gesto vengono ripiegati anche i sedili posteriori, divisi nel rapporto 2/3 per ulteriore praticità. In questo modo, lo spazio a disposizione raggiunge i 1.846 litri, ovvero una capacità di carico quasi equivalente a quella di un veicolo combi. Tanto più, che la base di appoggio rimane perfettamente allineata e ricoperta di morbida moquette, sapientemente inserita anche sugli schienali dei sedili posteriori, facili da ripiegare anche con i poggiatesta in posizione.

3

Con i suoi 1,998 cc, il Turbo Diesel Common Rail 16 valvole di classe DOHC propone 124 CV di potenza (91 kW) e coppia pari a 310 Nm, già disponibili a 1.600 giri. Numeri che mostrano il sostanziale equilibrio di un propulsore che consente di accelerare da 0 a 100 km/h in soli 11 secondi, mentre sul fronte dei consumi vengono dichiarati 19 km di percorrenza con un litro di gasolio. Un dato niente male per un veicolo di 2.190 kg e con la trazione integrale permanente. L’abbinamento è con un cambio manuale a 6 rapporti, dalla corretta rapportatura e manovrabilità. Questa eccellente unità si distingue per essere particolarmente silenziosa, una dote che non guasta sia nella guida quotidiana che nei lunghi viaggi. Anche l’erogazione rappresenta un punto di forza, risultando sempre modulabile ed in linea con le differenti prerogative di guida a cui RAV4 si presta.

6

Il conducente dispone di una modalità di guida SPORT, oltre a quella standard, per una accelerazione più potente e la guida su strade di montagna. Viene attivata manualmente, da un pulsante in plancia poco in evidenza. Sempre in plancia, un altro interruttore consente di bloccare la trazione per situazione particolari come la guida nel fango. In questo modo, la trazione del motore viene distribuita alle ruote posteriori nella misura massima possibile.

La trazione principale rimane comunque quella anteriore, con il passaggio automatico a quella integrale in base alle condizioni di guida, per mantenere la stabilità ottimale. Il passaggio alla trazione integrale si verifica, ad esempio, in caso di marcia in curva oppure durante partenze ed accelerazione. Oltre ovviamente alle situazioni di fondo stradale con scarsa aderenza, comprese le avverse condizioni meteo come pioggia o neve.

Due ulteriori sistemi supportano l’anima offroad di RAV4, da una parte l’assistenza alle partenze in salita, che si attiva con una maggiore pressione del pedale freno durante una fermata; dall’altra il sistema antislittamento in discesa, che aziona i singoli freni per mantenere la stabilità del veicolo e velocità tra 5 e 7 km/h. Il sistema funziona sia in marcia avanti che indietro, e non richiede interventi del conducente sui pedali durante il funzionamento. Significativi gli angoli: 28° per l’attacco e 24° di uscita, e ancora di più l’esperienza di guida, che mostra un telaio a punto e sospensioni adeguate sia per la tenuta in velocità, che per un discreto comfort a bordo.

4

Su strada ritroviamo il piacere di guida che avevamo riscontrato durante la nostra precedente prova della versione con motore 2.2 e cambio automatico. Certamente i cavalli di differenza ci sono, ma il 2.0 non si mostra mai sottotono, e propone una motricità che riteniamo più che adeguata. Starà all’acquirente stabilire se vale la pena di investire altri 1.000 euro per la versione 2.2 da 150 cavalli.

Il piacere del viaggio è una dimensione a cui questa versione ben si presta, sia che si tratti di avere più persone od un generoso bagaglio a bordo. Lo spazio certo non manca, così come il comfort, sottolineato dalla leggerezza con cui si possono affrontare lunghe trasferte autostradali senza scendere affaticati.

Certamente la trazione integrale permanente e gli ottimi angoli proiettano RAV4 anche in un contesto tuttoterreno, che rimarca le competenze specifiche accumulate da Toyota negli anni. In questo contesto, le sospensioni propongono un assetto piuttosto morbido che viene apprezzato non appena finisce l’asfalto. Una scelta che ci sentiamo di condividere, rispetto ad altre scuole (come quella tedesca) che vogliono un assetto costantemente rigido.

Ultima nota per  la completa dotazione di sistemi per la sicurezza, che aggiunge valore alla versatilità complessiva, mentre l’allestimento ‘Lounge’ impreziosisce l’abitacolo in maniera inequivocabile rendendo onore alla parola stessa.

LISTINO: da 25.200 euro chiavi in mano

VERSIONE IN PROVA: 2.0 D-4D Lounge 4WD – 33.850 euro

GARANZIA: 3 anni o 100.000 km

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 17 ottobre 2014