Nel traffico di Roma con nuova Smart Fortwo

By Prove

new_generation_smart_(35)

Da sempre la città di Roma, con il suo traffico caotico ed i pochi parcheggi a disposizione, rappresenta il territorio ideale per una citycar dalle dimensioni ultra compatte come Smart Fortwo. Solo uno scooter sarebbe più piccolo di Smart, ma in caso di pioggia o maltempo non avrebbe certamente la stessa fruibilità. Con questa prerogative ecco il lancio e la nostra prova su strada della nuova Fortwo sulle strade della città eterna, che rappresenta il circuito ideale per verificare come sia cambiata l’eclettica due posti.

Malgrado la lunghezza sia rimasta identica alla precedente generazione, l’allargamento c’è rendendo il design esterno più muscoloso. Le forme si sono fatte più tondeggianti e mostrano il vistoso aggiornamento che sicuramente ora rende la vettura più attraente anche per il pubblico maschile, rispetto al passato.

Tra le novità, finalmente la presenza del servosterzo su tutte le versioni di Fortwo. Un passo avanti di proporzioni enormi, visto l’utilizzo pressoché cittadino di questa vettura.

A bordo, troviamo l’ampio spazio cui eravamo abituati, ovviamente sempre per due persone che risulteranno protette dalla cellula di sicurezza in grado di ricoprire come un guscio il suo interno. Sulla nuova Fortwo viene impiegata anche una percentuale maggiore di acciai, che ha consentito alla vettura di dimostrare il suo valore in caso di collisioni frontali con vetture parecchio più grandi e pesanti. Sempre in tema di sicurezza, la nuova Smart è insensibile al vento laterale e si accorge se non viene mantenuta la distanza di sicurezza oppure quando si lascia inavvertitamente la corsia di marcia.

Interni nuova smart fortwo

Sotto alla carrozzeria, ecco invece una nuova gamma di motori, con la palese assenza di un motore Diesel. Una scelta che rispecchia la tendenza di mercato, visti i crescenti costi di produzione legati all’abbattimento del livello di emissioni inquinanti. Il benzina, in linea con la filosofia 3 cilindri, propone una cilindrata di 999 cc, e dispone di due differenti potenze: 60 o 71 CV. In fase di lancio sarà disponibile solo il 71 CV, mentre in un secondo tempo seguirà anche un pimpante turbo benzina di soli 898 cc e ben 90 CV. Tutti i motori sono in alluminio, ed abbinati ad un efficiente sistema start&stop.

Novità anche per quanto riguarda il cambio, con l’attuale manuale a cinque marce che sarà successivamente affiancato da un tecnologico automatico sei marce a doppia frizione, in arrivo nel 2015.

SULLE STRADE DELLA CAPITALE

Finalmente la guida di Smart Fortwo diventa morbida, grazie ad un servosterzo che si è fatto attendere. Sino ad ora era infatti disponibile solo sulla versione elettrica di Fortwo, mentre oggi è presente con uno dei più bei volanti visti recentemente. Bello sia per finiture che per praticità, con diversi comandi inseriti che consentono di guidare senza distogliere le mani, mentre la servoassistenza si presenta con un irrigidimento progressivo, in funzione della velocità.

new_generation_smart_(100)

A bordo, due persone stanno veramente comode, e l’ampiezza della plancia ti fa subito scordare che dietro mancano altri due posti per i passeggeri. Anzi la sensazione di spazio ti accompagna chilometro dopo chilometro, e la praticità delle compattissime dimensioni esterne convince doppiamente quando ci si trova alla guida.

Il formidabile raggio di sterzata consente veramente di girare la vettura su se stessa, anche con clamorose inversioni ad U, che tipicamente richiederebbero almeno tre manovre: ora basta girare il volante ed il gioco è fatto.

Nuova smart fortwo

Le sospensioni sono confortevoli, seppure la priorità alla tenuta di strada conferisca una discreta rigidità che paga dazio su fondi irregolari, come le strade romane lastricate di ‘sampietrini’. E l’intenso traffico cittadino, di fatto non ci ha consentito di raggiungere il raccordo anulare, per saggiare Smart Fortwo a velocità autostradali. La larghezza maggiorata e l’elettronica di supporto, come l’assistente per il vento laterale presente di serie su tutti gli allestimenti, ci fanno immaginare buone prestazioni che ci riserviamo di confermare in una successiva prova più esaustiva.

A LISTINO ALLESTIMENTI PER LUI E PER LEI

Con un prezzo di partenza pari a 12.750 euro, Smart Fortwo non si può certo definire a buon mercato visto che si tratta di una due posti secca. Ma dobbiamo anche considerare l’elevata tenuta di valore dell’usato, che su Smart non ha mai deluso. L’allestimento base ‘youngster’ ha anche parecchi accessori disponibili: climatizzazione semiautomatica ed impianto audio, cruisce control, cerchi in lega, luci a Led ed airbag per le ginocchia.

La curiosità del listino di nuova Smart Fortwo, sta semmai nell’avere declinato tre versioni per il pubblico maschile (youngster, sportedition#1 e proxy) mentre al pubblico femminile sono indirizzate i due allestimenti ‘passion’ e ‘prime’.

Il motore a 60 CV in arrivo a marzo, viene dichiarato come leggermente più economico, con 11.990 euro di listino.

Bruno Bianchi

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 11 febbraio 2015