Stefano Accorsi prosegue il viaggio con Peugeot

By Attualità

M_5d017419-c06b-4e3e-bf35-e50e27e3d179

Stefano Accorsi, Olivier Mornet di Peugeot Italia e Gianni Canova

L’utilizzo di un testimonial nel mondo automotive non è una novità, ma nel caso di Peugeot possiamo affermare che la scelta su Stefano Accorsi abbia prodotto una collaborazione in crescendo. Tanto che oggi l’attore diventa regista, oltre che protagonista, di tre cortometraggi per la televisione.

Insieme a lui, sono una Peugeot 308 berlina, una SW e una 3008 HYbrid4 gli interpreti della Driving Experience dei “3 viaggi”, che andranno in onda sui canali Sky Cinema Cult HD e Sky Arte HD nei giorni 1, 8 e 15 dicembre alle 20.50 e il 2, 9 e 16 dicembre alle 20.10 su Sky Atlantic HD. Successivamente saranno resi disponibili anche su Sky On Demand.

M_37029dd7-b7a2-4a9d-890f-7e49e87897d0

Il set di ‘Parking’ – foto di Emanuela Scarpa

“3 viaggi” rappresentano un’importante evoluzione del rapporto che lega Stefano Accorsi a Peugeot fin dal 2012 quando la voce empatica e facilmente riconoscibile dell’attore fu scelta per interpretare le sensazioni dello spot televisivo Let your body drive di Peugeot 208.

Il passaggio da sola voce a presenza in video, nel lancio di Nuova 308 e nello spot “brand”, e infine a voce di chiusura di tutti i comunicati commerciali, TV e radio, del Leone, ha accompagnato un periodo di profondo rinnovamento dei modelli della gamma Peugeot che coincide con un momento di crescita importante del Marchio sul mercato italiano.

M_6d61fea8-aa19-430e-b46b-f9b23c28b19a

Sul set di ‘Autostop’ – foto di Emanuela Scarpa

Prodotti da Peugeot Italia in collaborazione con Stephen Greep, i tre cortometraggi di Stefano Accorsi esplorano tre diversi aspetti del viaggio: quello romantico di “Ultimo Tango”, che racconta l’inizio di una nuova vita con un tocco surreale e leggero; quello misterioso di “Parking” dove un uomo immagina di vivere un’esperienza extrasensoriale; e infine quello “on the road” di “Autostop” dove una coppia ritrova lo slancio dei giorni migliori.

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 24 novembre 2014