Magica Courmayeur con Mercedes-Benz Classe B

By Prove

apertura

Classe B torna più in forma che mai dopo l’ultimo restyling, sottolineando di essere una monovolume purosangue in grado di mostrare tutte le caratteristiche che portano a meritarsi l’emblematica Stella sulla calandra. Non stupisce scoprire che in Germania sia leader nel suo segmento, ed al primo posto per soddisfazione dei clienti in base all’indagine tedesca di J.D. Power.

Il look esterno a dire il vero non è proprio da monovolume, con una eleganza che immediatamente rimanda al prestigioso stile di famiglia. Lateralmente una sfumatura ha il compito di movimentare la linea, che altrimenti risulterebbe piatta o comunque poco comunicativa come spesso accade con le monovolume.

lato

Anche posteriormente ritroviamo quegli ingredienti stilistici, che nella loro pulizia estetica confermano quell’impronta elegante che sembra piacere parecchio al pubblico femminile. L’ampio portellone fornisce l’accesso ad un bagagliaio che con 488 litri rappresenta una bella capienza, ulteriormente sfruttabile attraverso l’abbattimento degli schienali posteriori. In questo modo vengono raggiunti 1.547 litri: davvero niente male per una vettura che punta sull’eleganza.

retro

Non mancano i dettagli che fanno la differenza, come il doppio scarico, il pacchetto cromo e gli spendidi cerchi installati sul modello nella foto. Particolari che fanno lievitare il listino, dai 24.410 euro per il motore benzina con 122 CV si arriva rapidamente ai 39.350 euro del 2.2 Diesel con 177 CV.

plancia

Le prerogative esterne, vengono ampiamente soddisfatte da un abitacolo ancora una volta degno della Stella inserita al centro del volante. Proprio questo componente si distingue per l’impugnatura particolarmente generosa, comunque piacevole da impugnare e sagomato in modo da lasciare spazio alla completa strumentazione. La stessa ha una grafica piuttosto strutturata sul tachimetro, limitando la lettura immediata delle informazioni sulla velocità.

Bello il display centrale con la sua cornice esalta il gioco delle cromature, che si alternano a materiali sempre piacevoli sia alla vista che al tatto, dall’assemblaggio esemplare.

Altrettanto esemplare è il piacere di guida che Classe B propone riferito alla categoria di appartenenza, quindi ulteriormente in evidenza visto che una monovolume punta tipicamente sulla versatilità.

23

La trazione integrale 4Matic, i 136 CV di un motore sempre pronto e la gestione del cambio automatico ci hanno regalato un viaggio in Valle d’Aosta che conferma tutte le valenze di questo modello, che sembra destinato ad una particolare longevità come consuetudine Mercedes-Benz. Tanto più che la gamma Classe B comprende, oltre alle tradizionali motorizzazioni Diesel e benzina, anche le proposte metano ed elettrica.L’offerta di Mercedes-Benz è oltretutto particolarmente articolata in tema di allestimenti: ‘Sport’ e ‘Premium’ soddisferanno anche un pubblico maschile, mentre la versione ‘Business’ è dedicata all’utilizzatore aziendale o privato con Partita IVA. Una soluzione in linea con le ultime tendenze del mercato, su cui evidentemente anche il marchio della Stella punta.

Peccato che alla nostra prova su strada sia mancata solo la neve di Courmayeur, grande assente vista la stagione e le aspettative delle strutture locali. Sarebbe stata una splendida occasione per saggiare le doti stradiste di Classe B con condizioni stradali difficili, e per noi il tentativo di mettere in difficoltà una vettura cui non manca proprio nulla.

Bruno Bianchi

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 15 dicembre 2014