Prova Audi A1 1.6 Diesel S tronic

By Prove

1

Giovane e sportiveggiante, può essere definita piccola solo per effetto della sua compattezza, e certamente A1 non porta con sé complessi di inferiorità rispetto alle sorelle Audi maggiori. Tra le tante soluzioni a listino, il Diesel 1.6 abbinato al cambio automatico S tronic dimostra come il concetto di sportività possa rimanere in equilibrio tra prestazioni e consumi.

Non si può certo definire come affollato, il club delle compatte premium vanta una selezione che lascia poco spazio all’immaginazione. Ma proprio per questo motivo, la lotta tra le pretendenti è più intensa e la competizione si gioca sul filo di una scelta che comprende sia ragione che sentimento.

Chi ama il mondo Audi, ritroverà in A1 tutto il significato dello slogan ‘all’avanguardia della tecnica’. Ma anche l’occhio vuole la sua parte, ed il design dell’ultima generazione di A1 capitalizza sul passato, proponendo uno stile declinabile negli allestimenti ‘design’ oppure ‘sport’ e ‘metal’. Nel listino di A1 sono presenti ulteriori pacchetti, che contribuiscono a rendere ogni modello diverso in base al proprio gusto.

lato

Anche l’effetto bicolore, con l’arco del tetto che contrasta, contribuisce nel regalare una freschezza che piacerà al pubblico femminile, da sempre particolarmente sensibile al lato estetico. L’ampia scelta di cerchi, da 15 a 18 pollici (16 per il modello in prova) esalta ulteriormente lo stile dinamico di un modello che si propone come un vestito da indossare per esprimere la propria personalità.

plancia

Il ricco abitacolo corrisponde alla regola della personalizzazione, grazie alle numerose combinazioni pre-confezionate a listino, piuttosto che alla scelta di singoli dettagli come il volante sportivo multifunzione a 3 razze del modello in prova.

Siamo in casa Audi, quindi qualità dei materiali e delle finiture non si discutono, si possono solo apprezzare ed ulteriormente arricchire con optional di tutto rispetto. Un esempio? Il sistema audio Bose Surround Sound dalle strepitose sonorità, con amplificatore a 10 canali e 465 Watt di potenza.

Se decidete di personalizzare la cornice delle bocchette di aerazione, ricordate però che con un colore particolarmente brillante le bocchette laterali si riflettono nello specchietto retrovisore esterno. Il display centrale a scomparsa da 6,5 pollici, fa invece parte della dotazione di serie per gli allestimenti ‘sport’ e ‘design’.

bagagliaio Audi A1

La tradizione Audi propone un inequivocabile spazio per i bagagli, ben rifinito e da 270 litri in grado di diventare 920 fino al tetto, con il ribaltamento degli schienali posteriori. Pareti laterali piatte e la possibilità di un fondo posizionabile su due livelli, aggiungono fruibilità alla compattezza di questo spazio, a cui corrisponde l’abitabilità per due sole persone sul divano posteriore.

Sotto al piano di carico, il modello in prova mostra la batteria ed il classico kit di emergenza forature. Un posizionamento legato alle dimensioni del motore 1.6 che occupa l’intero cofano anteriore.

1

Il listino A1 comprende una ampia gamma motori, ed il Diesel Turbo ad iniziazione diretta da 1 598 cc rappresenta un interessante compromesso tra prestazioni ed economia d’esercizio, oltre che un abbinamento ideale per godersi il sofisticato cambio automatico S tronic. Con i suoi 116 CV (85 kW) ed una coppia di 250 Nm a 3 500 giri, copre i classici 0-100 km/h in soli 9,4 secondi. In maniera altrettanto brillante, mostra consumi decisamente interessanti percorrendo 24 km con un litro (27 quelli ottimisticamente dichiarati dal costruttore) nel ciclo combinato. Anche il tempestivo Start&Stop contribuisce efficacemente nel garantire bassi consumi, a dispetto della vivacità dimostrata dal vivace motore.

strumentazione Audi A1

Il sistema che regola la dinamica di marcia, si chiama Audi Drive Select ed è presente di serie sulla linea Sport. Interviene sulle curve caratteristiche di acceleratore, servosterzo, climatizzatore e regolazione della velocità. Due distinte posizioni, ‘efficiency’ e ‘dynamic’ a cui si aggiunge ‘auto’ in grado di gestire al meglio in base a carico del motore, velocità di marcia e stile di guida. Con la motorizzazione in uso, dopo vari tentativi, abbiamo preferito questa posizione per praticità ed efficacia, selezionabile da uno scomodo pulsante posizionato sotto ai comandi della climatizzazione.

cambio S tronic

Al centro della trasmissione del modello in prova, il sofisticato cambio a doppia frizione S tronic con 7 rapporti, in grado di gestire la trazione sulla base della scelta impostata dal conducente con il sistema ‘drive select’. La gestione può anche avvenire manualmente, direttamente dalla leva cambio.

In pratica, le due frizioni a lamelle azionano gli ingranaggi delle marce, che si trovano su alberi di uscita separati con i due cambi sempre attivi, ma solo uno collegato al motore. L’alternanza delle frizioni produce i cambi marcia, che avvengono in maniera assolutamente dinamica e con un comfort tale da rendere inavvertibile eventuali cali di potenza.

retro

Su strada, motore brillante e cambio S tronic sono un mix tutto da godere, sia ad andatura turistica che nei momenti in cui si decide di abbracciare la modalità ‘sport’ e liberare la cavalleria a disposizione, compatibilmente con le condizioni del traffico.

La taratura delle sospensioni, ed un assetto piuttosto rigido, mostrano una vocazione decisamente sportiva che si trova a disagio su fondi stradali dissestati. Comunque, in presenza di curve o repentini cambi di traiettoria, A1 mostra sempre il fatto suo regalando momenti di divertimento da piccola GTI, con la complicità di un impianto frenante sempre pronto, senza essere iper-reattivo come sulle vere GTI.

Chi ama la guida sportiva potrebbe dubitare della rapidità del cambio automatico, ma si ricrederà alla guida di A1 con S tronic, che diventa un componente essenziale per abbinare divertimento e comfort alla guida.

In ogni caso,  il comportamento di questa A1 su strada si rivela sempre docile nella quotidianità, dove solo l’assetto rivela l’indole sportivo, mentre motore e cambio svelano una doppia personalità che riscontriamo anche nello sterzo: diretto nella guida dinamica e confortevole in manovra.

Un risultato che ancora una volta è frutto di quello slogan, all’avanguardia della tecnica, con cui Audi realizza i propri modelli.

LISTINO: da 18.200 euro chiavi in mano
VERSIONE IN PROVA: 1.6 TDI S tronic Sport – 25.050 euro
GARANZIA: 2 anni
NOTA: caratteristiche e dotazione si riferiscono al modello in prova, alcuni accessori citati potrebbero quindi non far parte della dotazione standard.

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 25 gennaio 2016