Ecologia e potenza con Volvo XC90 T8 Twin Engine

By Vetrina

3

Con emissioni di CO2 pari a soli 49 g/km, la Volvo XC 90 T8 Twin Engine è un ibrido plug-in che si colloca in un segmento a sé stante, dimostrando di essere il Suv più potente e più ecologico al mondo. Rappresenta una combinazione senza compromessi di potenza, bassi consumi di carburante ed emissioni, con l’eleganza e la comodità del lusso a 7 posti.

Suv ed ecologia non sono proprio due concetti analoghi, visto che più grande è il veicolo e tipicamente maggiori sono consumi ed emissioni di CO2. Ma i nuovi limiti mondiali in termini di emissioni si stanno avvicinando, e Volvo è sicuramente in prima linea in questo senso, con proposte che mantengono l’imponenza del Suv abbinati alle ultime tecnologie in campo per rientrare (abbondantemente entro i 120 g/km fissati dal nuovo standard).

I miglioramenti rispetto ai dati annunciati in precedenza sono stati ottenuti grazie all’incessante lavoro di aggiornamento e miglioramento dei propri prodotti della Casa automobilistica svedese. Il risultato dell’ulteriore ottimizzazione è una diminuzione di 10 g/km rispetto a quanto previsto inizialmente, il che ha consentito di ridurre i consumi di carburante a soli 2,1 l/100 km, aumentando al contempo la potenza del motore.

Nessun altro SUV in questo segmento è in grado di garantire un’autonomia di 43 km in modalità esclusivamente elettrica, un’accelerazione da 0 a ­100 km/h in 5,6 secondi e una potenza combinata di 407 CV, con una configurazione a 7 posti. La XC90 T8 Twin Engine sarà disponibile presso gli showroom Volvo nella primavera di quest’anno.

1

Volvo XC90 T8 propone 5 diverse modalità di guida che possono soddisfare diverse esigenze in termini di prestazioni ed efficienza. Utilizzando una elegante ghiera di selezione posta sulla console centrale oppure uno schermo a sfioramento sul cruscotto, chi guida potrà scegliere fra le seguenti opzioni:

Hybrid (ibrida): questa è la modalità impostata standard che si adatta a un utilizzo quotidiano dell’auto. Quando in modalità Hybrid, il veicolo sfrutterà la potenza di due motori – l’unità endotermica Drive-E da 2 litri e 4 cilindri e il motore elettrico – alternandoli automaticamente per garantire la migliore economicità dei consumi complessiva.

Pure Electric (solo motore elettrico): in questa modalità, quando la batteria ad alto voltaggio è completamente carica, può essere sfruttata come unica fonte di energia per alimentare il motore elettrico sull’asse posteriore. La XC90 T8 può percorrere una distanza di oltre 40 km in modalità esclusivamente elettrica, e grazie al sistema di frenata rigenerativa, questa modalità risulta estremamente efficiente nel traffico a singhiozzo tipico dei contesti cittadini. Nel caso sia necessaria maggiore potenza, basta azionare il pedale dell’acceleratore per avviare all’istante il motore a combustione Drive-E.

2

Modalità Power: questa modalità consente di abbinare le prestazioni del motore endotermico e quelle dell’unità elettrica. All’avvio, il SUV sfrutta l’eccellente risposta e la curva di coppia istantanea del motore elettrico, in attesa di sfruttare pienamente il motore a combustione, specialmente a velocità più elevate. Questa combinazione garantisce una migliore coppia motrice ai bassi regimi, equivalente a quella di un motore di grossa cilindrata come un V8.

AWD (trazione integrale): questa modalità offre su richiesta una trazione su tutte e quattro le ruote.

Save (risparmio): se la batteria è carica, questa modalità consente di “congelare” il livello di carica della batteria fino al successivo utilizzo in modalità Pure Electric. D’altro canto, se la batteria non è molto carica, è possibile utilizzare il motore a combustione per ricaricarla fino a un certo livello così da potere essere usata in un secondo tempo in modalità Pure Electric.

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 7 maggio 2015