Peugeot 2008 Black Matt a tiratura limitata

By Novità

1

E’ stata realizzata appositamente per l’Italia, l’edizione speciale 2008 Black Matt , una versione che si caratterizza per il colore della carrozzeria opaco. Appositamente studiato per esaltare l’anima sportiva e anticonformista del crossover urbano Peugeot, esaltandone nel contempo le linee stilistiche.

Giocando con la luce, la particolare verniciatura opaca crea un effetto morbido e satinato che, senza i riflessi lucidi tipici delle tinte tradizionali, mette in maggior evidenza le curvature, le nervature ed il design puro di 2008. E per ottenere un look ancora più aggressivo i cerchi in lega sono completamente neri. Proprio da questo particolare la denominazione “Black”.

2

Viene proposta con i Diesel BlueHDi 120 S&S, Blue HDi 100 S&S e con il benzina PureTech Turbo 110 S&S – è sviluppata sull’allestimento Allure cui aggiunge: vernice Matt (con possibilità di scegliere senza sovrapprezzo nelle tinte Nero Perla Nera, Grigio Artense, Grigio Platinium, Spirit Grey, Marrone Makaha, Rosso Tourmaline e Bianco Banchisa, unica tinta non metallizzata, badge Black Matt, cerchi lega 17’‘ Heridan Black (con pneumatici 4 stagioni Mud&Snow ad omologazione inverno e coprimozzi neri), Grip Control, navigatore.

3

Il lancio commerciale di Peugeot 2008 Black Matt è accompagnato da una versione ancora più esclusiva, la serie speciale Black Matt Limited Edition (prodotta in soli 120 esemplari), che si differenzia soprattutto per il distintivo tocco di colore Downtown Orange presente sui gusci dei retrovisori esterni, sui coprimozzi e sui tappetini.

Peugeot 2008 Black Matt Limited Edition è disponibile esclusivamente con vernice Grigio Platinum Matt, interni in pelle Claudia Mistral, vetri oscurati, ruotino di scorta di serie e con motorizzazione BlueHDi 120 S&S.

4

La Peugeot 2008 Black Matt parte da un prezzo di listino di 23.310 euro, mentre la 2008 Black Matt Limited Edition è proposta a 26.300 euro.

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 5 maggio 2015