Prova Toyota Aygo 1.0

By Prove

1a

Non manca certo di personalità la piccola Toyota Aygo, che mostra di avere le idee chiare anche su quale colore vestire per essere ancora più riconoscibile. Il motore 1.0 unisce un discreto brio, alle esigenze sempre più attuali di consumi contenuti.

Colore della carrozzeria a parte, il look di Aygo si distingue al primo contatto visivo, grazie ad un frontale incisivo che fa del bicolore un elemento di design. La sagoma di una ‘x’ emerge prepotentemente, tanto da essere richiamata anche nelle sigle degli allestimenti a listino. I più giovani ameranno i colori come il ‘Pop Orange’ della nostra prova, che cambia tonalità in base all’intensità della luce solare, mentre anche il tradizionale bianco diventa ‘Cool White’ ed esprime nuovamente carattere.

ok

Le linee piuttosto nette, quasi ammiccano al lussuoso Suv Lexus NX, evidentemente qualcuno al centro stile ha avuto occasione di lavorare su entrambi i progetti. In ogni caso, il taglio del finestrino posteriore (che si apre a compasso) ci sembra decisamente riuscito, così come tutta la zona posteriore con il gruppo ottico che incornicia il bel portellone che fa anche da lunotto.

plancia

Ritroviamo la stessa energia all’interno, con la ripetizione del colore esterno sulla parte superiore delle portiere, bordo dei tappetini, sedili e cornici delle bocchette frontali. E’ una vera e propria esplosione di colore ben amalgamato, ed in grado di riscaldare gli animi.

sedili

Ancora una volta quindi, la compattezza delle dimensioni esterne gioca in controtendenza sul fronte dello stile, rispetto a vetture più grandi votate alla sobrietà. Tra l’altro, la carrozzeria esterna del modello in prova si sposa perfettamente con i colori di strumentazione e climatizzazione, neppure a farlo apposta…

bagagliaio

I sedili possono ospitare 4 persone, ed il bagagliaio propone 168 litri di capienza, con una pratica cappelliera che si solleva contemporaneamente al lunotto. L’abbattimento degli schienali posteriori, divisi nel rapporto 60/40, aggiunge utile spazio per il trasporto di oggetti o bagagli ingombranti.

strumenti

La strumentazione, che avremmo preferito di più facile leggibilità durante il giorno, consente di visualizzare le prestazioni del motore 3 cilindri da 998 cm3. Con 69 CV (51 kW), è ideale anche per i neopatentati che apprezzeranno la dolcezza dell’erogazione dei 95 Nm di coppia a 4.300 giri.

Copre i classici 0-100 km/h in 14,2 secondi, e durante la nostra prova ha mostrato di percorrere 22 km con un litro di benzina, con un utilizzo assolutamente combinato tra città, autostrada ed extraurbano. La disponibilità di soli 35 litri nel serbatoio, impone comunque un maggior numero di soste per il rifornimento.

Il cambio manuale a 5 rapporti, si mostra in sintonia con lo spirito parsimonioso del motore, così come frizione e sterzo risultano facili nelle differenti condizioni di guida.

retro

Toyota Aygo, grazie alle sue compatte dimensioni esterne inferiori al 3,5 metri di lunghezza, alla discreta abitabilità ed all’equilibrio del motore 1.0, sembra perfetta per tante occasioni senza rinunciare alla personalità che la carrozzeria esterna regala a piene mani.

Il motore, in particolare, è stato apprezzato per l’efficienza che non sembra avere sacrificato totalmente il gusto di una guida dinamica, compatibilmente con i cavalli a disposizione. Anche il sound prodotto dal motore risulta gradevole, con un borbottio quasi sportiveggiante che rende possibile guidare decidendo quando cambiare ‘ad orecchio’.

Come prevedibile, vista la cilindrata e la coppia motore a disposizione, l’accensione del condizionatore innalza la richiesta di energia, rendendo percepibile il suo azionamento. Per il resto, la maneggevolezza complessiva risulta amplificata dalla dotazione della retrocamera sul modello in prova, che propone nel display centrale immagini utili per infilare Aygo in ogni possibile parcheggio.

DSCF2337

In città Aygo è una fuoriclasse, con una visibilità che aiuta a muoversi in sicurezza, mentre in extraurbano la spinta del motore riesce a regalare momenti di puro divertimento, sempre in relazione alla categoria della vettura.

Anche nei tratti autostradali, raggiunto il limite prescritto di velocità, sorprende per la foga con cui continua a spingere. In sintesi il look da sportiva non manca, e il motore rappresenta una scelta tecnologica in linea con i tempi moderni, in cui Aygo si mostra decisamente a proprio agio.

LISTINO: da 11.350 euro
VERSIONE IN PROVA: 1.0 VVT-i (69 CV) 5 M/T x-cite – 13.700 euro
GARANZIA: 3 anni o 100.000 km
NOTA: caratteristiche e dotazione si riferiscono al modello in prova, alcuni accessori citati potrebbero quindi non far parte della dotazione standard.

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 25 gennaio 2016