Tra i canali di Amsterdam con Opel Karl

By Prove

apertura

Per il lancio di Karl, Opel ha scelto le strade delle trafficate città olandesi, che ben si prestano a questa eclettica citycar. Il suo look fresco ed equilibrato si accompagna oggi ad una unica, ma efficace motorizzazione 1.0 perfetta per le moderne esigenze di mobilità.

Il segreto della sua versatilità sta nei 3,67 metri di lunghezza, in grado di renderla una citycar per eccellenza. Sul fronte estetico, Karl si avvale di una connotazione in cui spiccano i fari anteriori, che ammiccano sornioni ispirando amicizia.

Una maschera amichevole quindi, che risulta immediata e famigliare, lasciando che a questo primo contatto visivo seguano le considerazioni che invece confermano la versatilità di Karl. Ad iniziare dalle 5 porte di serie, complete di apertura totale dei finestrini.

lato

L’equilibrio esterno, viene confermato salendo a bordo, dove l’omologazione per 5 persone regala un apprezzabile comfort, anche se va detto che il quinto posto risulta poco sfruttabile da un adulto. In ogni caso rimane una soluzione ‘omologata’ importante e distintiva nei confronti di buona parte della concorrenza.

interno

A questo punto, rimane da chiarire il ruolo del bagagliaio, che con 215 litri (fino alla cappelliera) possiamo considerare in linea con le aspettative del segmento di mercato. Con due semplici manovre, ovvero lo spostamento della seduta del divano posteriore e l’abbattimento degli schienali, ecco che si raggiungono 1.013 litri (fino al tetto) con un piano di appoggio allineato.

bagagliaio

E sotto la sottile moquette del bagagliaio, troviamo il consueto spazio per il kit di emergenza oppure l’opzionale ruota di scorta, mentre nell’uso del portellone abbiamo apprezzato la facilità con cui l’apposita maniglia ne accompagna la chiusura.

display

Anche il capitolo infomediale merita un approfondimento, perché Karl nasce con tutti gli elementi per una connettività evoluta che abbiamo testato dal vivo. In particolare, la formula ‘Apple Car’ con cui il nostro iPhone viene collegato con un semplice cavetto al display centrale, mostra di essere in linea con le aspettative di un pubblico giovane e costantemente connesso.

strumenti

A proposito di informazioni, la console degli strumenti propone una grafica fin troppo sobria, comunque efficace nel mostrare anche contagiri e indicatore della temperatura del liquido di raffreddamento, due indicazioni che mancano su diversi modelli concorrenti. Ben visibile al centro del volante, risente solo di qualche sporadico fenomeno di riflesso in alcune condizioni di luce diurna.

E il volante si è mostrato della giusta morbidezza, sia in fase di manovra che durante i lunghi tragitti. Chi ama fare parcheggi in leggerezza, potrà comunque azionare il pulsante ‘city’ che alleggerisce ulteriormente lo sterzo.

motore

Merita una immagine anche il motore di Karl, un tre cilindri benzina di 999 cm3 in alluminio, con 75 CV (55 kW) e 95 Nm di coppia a 4.400 giri. E’ abbinato ad un bel cambio a 5 rapporti, dalla ottima manovrabilità e decisamente in sinergia con il carattere cittadino della vettura che propone accelerazioni da 0 a 100 km/h orari in 13,9 secondi.

Affrontando invece il tema dei consumi, per ora ci dobbiamo accontentare della dichiarazione di Opel, che promette 22 km di percorrenza per litro e possibilità di miglioramento adottando l’opzionale pacchetto Eco.

ok

Gli stretti vicoli delle città a ridosso di Amsterdam, si sono rivelati perfetti per testare la manovrabilità di una citycar come Karl. In più di una occasione ci siamo resi conto che con una vettura di maggiori dimensioni, avremmo avuto maggiore difficoltà nel denso traffico cittadino, che deve fare i conti con una quota consistente di spazio riservata alle piste ciclabili.

Anche il frontale piuttosto corto e l’ottima visibilità in tutte le direzioni, grazie a specchietti ben sagomati, hanno fornito un contributo importante nella nostra esperienza di guida. Nelle partenze da fermo, avremmo invece apprezzato una prima marcia più effervescente rispetto alla scelta fatta da Opel.

retro

In autostrada, Karl ha mostrato di sapersi muovere con sicurezza, mostrando solo di essere sensibile al vento laterale, probabilmente per effetto della leggerezza complessiva della vettura. In ogni caso, il comfort rimane caratterizzato dalla buona abitabilità interna, in linea con la piacevole sensazione di essere a bordo di una vettura compatta ma non piccola.

La parola spetta ora al mercato, per confermare se il Listino di 9.900 euro per la versione base sia in linea con le attese di un mercato sempre effervescente dal punto di vista dell’offerta.

Bruno Bianchi

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 3 febbraio 2017