Prova Citroen Berlingo Multispace 1.6 Diesel 120 CV

By Prove

DSC02062

Multispazio non significa più rinunciare a comfort o tecnologie di ultima generazione, e Citroen Berlingo ne è un esempio. Oggi questo modello vuole rappresentare uno spazio ludico su quattro ruote, pronto a soddisfare le variegate esigenze di chi cerca funzionalità e tanto spazio vestito da un design moderno e contemporaneo.

La vocazione multispazio di Berlingo si esprime attraverso un design sempre più curato e prossimo allo stile di una tradizionale vettura, nel nostro caso con l’ulteriore personalizzazione degli accessori che compongono il ricco allestimento XTR del modello in prova, che include diversi accorgimenti per un look più grintoso.

In particolare questa versione si distingue, tra i numerosi accessori inclusi, per le barre al tetto longitudinali, piastre di protezione sotto il motore e le sospensioni rialzate per un eventuale utilizzo tuttoterreno.

DSC02071

Le dimensioni esterne forniscono una chiara indicazione sullo spazio a disposizione, ma risultano ben mascherate da un dimensionamento particolarmente bilanciato tra carrozzeria e l’ampia vetratura che riesce ad alleggerire l’impatto visivo.

L’apertura a scorrimento delle portiere posteriori, si conferma vincente, sia sotto il profilo stilistico che quello pratico, e le barre di protezione laterali sono in sintonia con la versatile natura di Berlingo.

DSC02069

La parte frontale, con l’ampio paraurti che sale fino al gruppo ottico, aggiunge una discreta grinta sottolineata dalla presenza delle luci diurne a Led tatticamente inserite nel paracolpi d’angolo.

Gli interni, confermano le indicazioni che il termine multispazio esprime in maniera molto esplicita, con la zona anteriore dominata da una plancia piuttosto imponente, ed evidentemente votata alle funzionalità di un conducente che passa diverse ore alla guida.

DSCF3398

Il completo allestimento del modello in prova, mostra la presenza di tutti i comfort tipici di una vettura, dal clima bizona all’impianto infomediale, che pecca unicamente per la scarsa praticità dei pulsanti per la regolazione del volume rispetto alla tradizionale manopola.

DSC02050

Lo schermo fornisce anche le immagini provenienti dalla retrocamera, affiancate dal simbolo del veicolo in grado di sottolineare visivamente ed acusticamente la vicinanza di eventuali ostacoli.

La posizione di guida si presta a diverse personalizzazioni, con il sedile regolabile anche in altezza ed il volante sia in altezza che profondità. Inoltre, il posizionamento piuttosto rialzato della leva cambio , ne favorisce l’utilizzo nelle differenti condizioni di guida.

DSCF3395

I passeggeri posteriori, oltre a beneficiare di abbondante spazio, possono utilizzare i tavolinetti inseriti negli schienali dei sedili anteriori, mentre si devono rassegnare all’apertura a compasso dei finestrini.

DSCF3433

A ridosso del tettuccio, sono presenti varie mensole con la possibilità di un opzionale accessorio definito da Citroen ‘Modutop’, che con i suoi quattro oblò esalta la luminosità nell’abitacolo, oltre ad ospitare un tunnel portaoggetti in cui sono inseriti tre areatori (completi di deodorante per abitacolo) dedicati alla zona posteriore.

Con questa opzione, troviamo anche un ulteriore vano posizionato ad altezza cappelliera e sempre sotto al tettuccio, con 60 litri di capacità. E’ accessibile sia dall’interno che attraverso il lunotto posteriore. Quest’ultimo è apribile, fornendo un ulteriore vantaggio che viene apprezzato nella quotidianità, poiché evita l’apertura dell’ampio e lungo portellone posteriore.

DSC02026

Numerose nicchie sottolineano nuovamente la definizione di multispazio che figura anche sul portellone, garantendo provvidenziale alloggiamento per numerosi oggetti che possono essere occultati anche negli scomparti ‘segreti’ localizzati sotto ai piedi dei passeggeri posteriori, oppure nel cassetto sotto al sedile del conducente.

DSCF3414

Il capitolo bagagli mostra tutta la sua forza, grazie ai 675 litri disponibili con tutti i sedili in posizione. I tre sedili posteriori possono essere inclinati o rimossi separatamente, fornendo uno spazio complessivo di 3.000 litri mediante rimozione dei sedili. Per favorire questo spazio, la ruota di scorta è alloggiata esternamente, sotto allo stesso piano.

Carichi particolarmente lunghi, possono trarre vantaggio dalla possibilità di inclinare in avanti lo schienale del sedile passeggero anteriore, fino ad ottenere uno spazio di 3 metri in lunghezza.

DSCF3421

Il motore 1.6 da 120 CV (88 kW) che muove l’esemplare in prova, è il più potente in gamma e ben si presta a soddisfare uno stile di guida eclettico come il carattere di Berlingo. Vista la tipologia del veicolo, l’aspetto prestazionale va considerato alla luce della capacità di carico, ovvero del potenziale peso che potrebbe ridurne l’efficienza al volante.

Sono 22 km per litro nel ciclo combinato quelli dichiarati dal costruttore, e durante la nostra prova ci siamo attestati sui 19 km per litro che rappresentano un buon risultato per la categoria. Un riscontro favorito dalla presenza di un impeccabile sistema Start&Stop, che ben si abbina al cambio manuale a 6 rapporti. Chi preferisce la comodità del cambio pilotato, potrà scegliere la versione da 100 CV che figura nel variegato listino Berlingo.

Durante la prova, abbiamo avuto modo di verificare anche il sistema che assiste la partenza in salita: funziona con pendenze superiori al 5% e si è rivelato provvidenziale in più occasioni.

DSCF3424

L’opzionale ‘Grip Control’, comandato da una manopola in plancia, aggiunge una utile tecnologia di casa Citroen. Integrando l’azione dell’impianto frenante e del sistema ESP, aumenta la motricità di Berlingo con selezioni specifiche per neve, fango o sabbia. Un ulteriore supporto alla guida, in sintonia con l’immagine tuttoterreno dell’allestimento XTR in prova.

Se qualità e sistemi di guida sono quindi in linea con una tradizionale vettura, diverso è il discorso che riguarda la guida del multispazio Berlingo. Le importanti prerogative di carico, prima ancora delle dimensioni esterne, comportano uno stile di guida più prossimo ad un veicolo commerciale.

Sterzo, cambio e frizione, richiedono una energia superiore in linea con le attribuzioni di un veicolo da lavoro. Fatta questa premessa, anche il rollio in curva risulta giustificato, tanto più che nella nostra prova sono presenti le sospensioni rialzate della versione XTR.

DSC02080

Proprio la posizione di guida rialzata, e la visibilità fornita dall’ampia finestratura (amplificata dai generosi specchietti laterali) facilitano il controllo su strada e rendono particolarmente maneggevole (per la categoria) il nostro Berlingo.
L’esuberanza del motore da 120 CV si ridimensiona in base al carico: chi deve scegliere tra le tre potenze disponibili (75, 100 e 120 CV) dovrà tenere ben presente questo discorso per non essere deluso nell’utilizzo quotidiano a pieno carico.

Per il resto risulta evidente come Berlingo continui ad essere una icona della filosofia multispazio, con dimensioni certamente più generose rispetto al modello originale, cresciute di pari passo con le esigenze dei clienti. Unire spazio maggiorato con il comfort e le finiture di una vettura è una missione possibile, e Berlingo ne è la dimostrazione.

Listino: da 18.750 euro
Versione in prova: BlueHDi 120 S&S XTR – 23.550 euro
Garanzia: 2 anni
NOTA: caratteristiche e dotazione si riferiscono al modello in prova, alcuni accessori citati potrebbero quindi non far parte della dotazione standard.

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 18 settembre 2015