Prova Peugeot 208 GTi

By Prove

DSC01983

Divertirsi ogni giorno, con una sportiva dalle dimensioni compatte per infilarsi dappertutto, ma anche spazio per passeggeri e bagagli. E’ questa la sfida raccolta da 208 GTi, su cui Peugeot ha riversato le sue tecnologie di ultima generazione, spinte proprio da 208 CV.

La piccola sportiva di casa Peugeot ha seguito il flusso del recente rinnovamento che ha portato una serie di aggiornamenti, mirati a mantenere ai massimi livelli l’offerta della gamma 208.

DSC01988
Il nuovo stile ben si applica alla grinta della versione GTi, che oggi presenta un look ancora più dinamico e piantato a terra rispetto alle precedenti generazioni.

DSC02007
Tra i dettagli, spiccano i nuovi gruppi ottici in grado di fornire una firma visiva che inizia con la striscia obliqua delle luci Led diurne, mentre posteriormente troviamo l’inconfondibile graffio del Leone.

DSC01934

Nel caso del modello in prova, troviamo anche la nuova vernice ‘Ice Silver’ che si mostra in perfetta sintonia con i bei cerchi da 17”, al cui interno spiccano le pinze freno di colore rosso, sia anteriormente che posteriormente.

La consistenza leggermente granulosa della nuova verniciatura, fornisce una sensazione tattile particolare che trasmette l’impressione di robustezza e protezione. La tecnologia utilizzata da Peugeot garantisce per queste vernici maggiore resistenza e più facile manutenzione, rispetto alle tinte opache tradizionali.

Per la prima volta nel mercato dell’auto, vengono prodotte direttamente in fabbrica, con il risultato che occorrono solo 200 euro in più rispetto al tradizionale metallizzato, per avere questo avvincente risultato estetico. Un risultato su cui Peugeot ha investito ben 4 anni di messa a punto, con il risultato di un brevetto internazionale che ne protegge l’originalità.

DSC01947

A bordo di 208 GTi, ritroviamo la ricchezza di un allestimento che vede come unica rinuncia l’accesso al divano posteriore traslando gli schienali anteriori. Anche il tettuccio nero ci ricorda che siamo su di una versione sportiva, favorendo la concentrazione alla guida, favorita ulteriormente dalla strumentazione rialzata ed il volante compatto a cui Peugeot ci ha abituati.

La sensazione, è anche di una cura delle finiture ulteriormente migliorata rispetto al passato, con
in evidenza lo schermo tattile centrale da 7” proiettato verso gli occupanti per fornire l’accesso ai contenuti infomediali, con il plus di un impianto audio JBL (505 euro) dalle ottime sonorità.

Il display trasmette anche le immagini provenienti dalla retrocamera, dotate di buona visibilità sia diurna che notturna. La traiettoria viene evidenziata con linee colorate, favorendo l’individuazione della direzione migliore nelle manovre di parcheggio.

DSC02006

A ridosso dello specchietto centrale, è posizionato il gruppo di telecamere che compongono il sistema attivo di frenata anticollisione nell’uso cittadino. Funziona con velocità inferiori ai 30 km/h, ed aziona automaticamente una frenata a fondo per evitare la collisione: durante una simulazione si è rivelato pronto nell’azionamento ed efficace nella risposta.

DSC01939
L’allestimento GTi rispecchia le peculiarità di carico di 208, con 285 litri di capacità del bagagliaio mantenendo i sedili posteriori in posizione. Abbassando gli schienali, sono invece disponibili ben 1.152 litri, con la possibilità di modulare lo spazio grazie al frazionamento dei sedili posteriori divisi nel rapporto 2:3.

Sotto al piano di carico, sul modello in prova è presente la ruota di scorta omogenea con cerchio in lega da 17”. Al ribaltamento dei sedili posteriori, la superficie non risulta perfettamente liscia, ma un pratico scalino accompagna lo scivolamento di carichi particolarmente consistenti.

DSC01928
Il primo contatto con il motore di 208 GTi, è con il suo doppio terminale che a freddo scaturisce una specie di sordido borbottio. Il 1.6 16V THP promette subito divertimento, con una potenza di 208 CV (153 kW) e coppia massima di 300 Nm a 3.000 giri.

Questo motore continua a distinguersi per alcune significative caratteristiche, a partire dal turbocompressore Twin Scroll che mostra prestazioni e reattività già ai regimi più bassi. Tanto da garantire una accelerazione da sportiva purosangue: 6,5 secondi per passare da 0 a 100 km/h.

L’iniezione diretta della benzina garantisce combustione ottimale del carburante, mentre l’alzata variabile delle valvole d’aspirazione, abbinata al variatore di fase degli alberi a camme di aspirazione e scarico, influisce su consumi ed emissioni inquinanti.

DSC01964
Il bel cambio manuale a 6 rapporti, propone buona manovrabilità grazie a marce ravvicinate, mentre il sistema Start&Stop si mostra pronto a seguire la prontezza del motore, come da tradizione Peugeot.

A proposito di consumi, i 18 km di percorrenza per litro riscontrati durante la nostra prova ci sembrano un apprezzabile riscontro, doppiamente interessante visto che abbiamo a che fare con una GTi. Le GTi senza compromessi sono un ricordo, considerando quanto 208 sia facile da guidare con il motore THP che asseconda sia uno stile tranquillo sia una condotta decisamente sportiva.

In passato abbiamo avuto modo di provare la generazione precedente con cerchi da 18”,  in grado di rendere il carattere di questa GTi decisamente più estremo. La versione ‘by Peugeot Sport’ non a caso monterà cerchi di questa dimensione, ma nell’uso quotidiano i vantaggi dei cerchi da 17” si fanno maggiormente apprezzare.

DSC01957
Per il resto, il divertimento su strada è garantito dal brio del motore che con la sua progressione lineare, fa sentire la spinta del turbo proponendo dinamiche di guida esaltate dall’ottimo comportamento stradale, ancora più piacevole grazie al volante compatto già evidenziato, particolarmente piacevole nelle curve affrontate con piglio.

Su tutto vince il carattere, sportivo ma docile nel contempo, di una vettura compatta eppure sufficientemente versatile per un utilizzo quotidiano, come si conviene a 208, da tempo cavallo di battaglia Peugeot.

LISTINO: da 12.300 euro chiavi in mano
VERSIONE IN PROVA: THP 208 S&S – 22.800 euro
GARANZIA: 2 anni
NOTA: caratteristiche e dotazione si riferiscono al modello in prova, alcuni accessori citati potrebbero quindi non far parte della dotazione standard.

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 25 settembre 2015