Peugeot 208 ora anche Gpl

By Novità

peugeot 208 gpl

L’alimentazione a Gpl ha conquistato una presenza significativa sul mercato nazionale, diventando una sostanziale alternativa al Diesel. Tocca ora a Peugeot 208 mostrarsi con questa ecologica alternativa, mirata a mantenere bassi i costi di esercizio.

Proprio per soddisfare le attese di una clientela attenta sì ai consumi, ma non a discapito delle prestazioni, già nel 2013 Peugeot 208 si era proposta in una versione GPL che aveva riscosso un apprezzabile successo.

Ora anche Nuova Peugeot 208 introduce in gamma questa alimentazione, ma con uno schema tecnico innovativo: impianto GPL (è della specialista emiliana Landi Renzo) abbinato al tre cilindri benzina PureTech 82.

2

Peugeot 208 a doppia alimentazione benzina / GPL risponde alla normativa Euro 6 e beneficia della garanzia ufficiale del Leone. Infatti, l’impianto è installato in fabbrica, a Trnava (Slovacchia), direttamente sulla linea di produzione della 208.

Per continuare ad assicurare prestazioni e affidabilità anche con questa alimentazione, il tre cilindri PureTech 82 è dotato di una testata dedicata, con valvole e sedi valvole rinforzate.

1

L’impianto è dotato di un serbatoio GPL toroidale di 33,6 litri collocato nell’alloggiamento della ruota di scorta, sotto il pianale del bagagliaio, e di una valvola per il rifornimento a fianco del bocchettone della benzina. Sono modifiche che non hanno alcun impatto sulla capacità del vano di carico e sull’estetica della vettura.

Peugeot 208 PureTech 82 GPL è disponibile con carrozzeria a tre e a cinque porte e nei tradizionali allestimenti Access, Active ed Allure. Listino a partire dai 14.550 euro del 3 porte in allestimento Access a cui occorre aggiungere 700 euro per la 5 porte.

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 17 maggio 2016