Prova Nissan Juke 1.5 Diesel N-Connecta

By Prove

Nissan Juke

Sin dal lancio originale, Nissan lo ha definito il ‘Piccolo Crossover’, tanto è compatto nelle dimensioni esterne. Juke si distingue subito per il design personale, che ripropone in un abitacolo spazioso e gradevole, mentre il motore 1.5 si mostra orientato all’efficienza ed a bassi consumi.

Con Juke sono molti i richiami ad altri modelli di casa Nissan, e con una lunghezza di poco inferiore ai 4,2 metri la compatta esterna è immediata. La porzione inferiore della carrozzeria ha proprio l’impostazione di un Suv, con ruote massicce e gomme larghe, buona altezza da terra e assetto vigoroso.

Nissan_Juke_15

La parte superiore, invece, è più sportiveggiante grazie alla linea alta di cintura, finestrini laterali rastremati, tetto discendente e parabrezza inclinato quasi da coupé. Un effetto sottolineato anche dalle portiere posteriori, con le maniglie ‘nascoste’ nel telaio degli sportelli.

Nissan_Juke_5

Originali anche i gruppi ottici, con due elementi distinti nella parte anteriore, posizionati ai lati del cofano. Le luci di coda hanno invece una forma a boomerang, come sulla sportiva 370Z. Presenti anche alcuni dettagli con risvolti di tipo pratico, come i tergicristalli, che rimangono quasi invisibili quando non sono utilizzati, perché il cofano è stato allungato verso il parabrezza per nasconderli.

Nissan_Juke_3

Cerchi da 18′ per lo speciale allestimento N-Connecta della nostra prova, inclusi in uno specifico pack di personalizzazione del valore di 900 euro. Nel ‘Color Pack Full’ sono comprese le plastiche colorate del tunnel centrale, la finitura delle bocchette di aerazione, sportelli, sedili, impunture del volante, pomello cambio, sedili e cruscotto. Esternamente sono in evidenza le calotte degli specchietti, le finiture del gruppo ottico anteriore e dei paraurti di entrambi i lati.

In maniera ancora più significativa, con questo pacchetto si ottengono anche i freni a disco posteriori, disponibili di serie solo sulle versioni 1.6 DIG-T e Nismo.

Nissan_Juke_10

Con le premesse create dal design esterno, le aspettative sugli interni vengono soddisfatte grazie all’aria di sportività che traspare da un abitacolo costruito intorno al guidatore, e su cui avremmo solo applicato una leggera inclinazione della console centrale verso il conducente.

Il volante ha numerosi comandi inseriti, per un facile accesso a numerose funzioni multimendiali ed al controllo automatico velocità di crociera.

Nissan_Juke_2

Un abitacolo sfizioso e dotato di personalità, ma numerosi dettagli funzionali di uso quotidiano si lasciano apprezzare. Ne è un esempio il vano portaoggetti, che vanta profondità e capienza da riferimento.

Nissan_Juke_13

Una elegante palpebra ha il compito di riparare la strumentazione dai riflessi, fornendo nel contempo un gradito elemento di design.

I sedili sono comodi e avvolgenti, e malgrado le compatte dimensioni esterne, l’abitabilità si dimostra decisamente buona per cinque occupanti, mostrando anche sufficiente spazio per la testa dei passeggeri posteriori.

Nissan_Juke_14

I comandi della climatizzazione, si alternano a quelli del D-Mode, tramite la pressione degli appositi pulsanti di selezione. In base alla modalità scelta, cambiano anche le scritte dei comandi.

Nissan_Juke_12

Ecco infatti come si presenta la stessa strumentazione, in modalità D-Mode con cui si scelgono le impostazioni di guida tra Normale, Sport ed Eco. Le impostazioni gestiscono la mappatura della farfalla, i punti di innesto del cambio, taratura dello sterzo e funzionamento dell’aria condizionata.

Con Sport, la mappatura della farfalla consente al motore di raggiungere regimi più elevati e di offrire una brillante reattività; mentre in Eco si procede con tranquillità a regimi ridotti. Il settaggio Eco ottimizza anche la quantità di aria fredda in circolazione nell’abitacolo, riducendo il carico del climatizzatore. Lo sterzo è più diretto e preciso in ‘Sport’, mentre in ‘Normal’ si alleggerisce e risulta più lineare.

Nissan_Juke_7

Il pratico bagagliaio ha un vano sotto il pianale, che rimane allineato al piano di carico, posizionato ad 80 cm da terra. La capacità di stivaggio è abbastanza ridotta, con 354 litri che all’occorrenza possono diventare 830 fino al tetto, grazie ai sedili posteriori frazionabili nel consueto rapporto 60/40.

Nissan_Juke_8

Ecco invece come si presenta il bagagliaio, rimuovendo la base posizionata in linea con gli schienali dei sedili abbattuti, per una maggiore profondità di carico da sfruttare all’occorrenza.

Nissan_Juke_9

Per nascondere il carico agli sguardi indiscreti, la copertura del bagagliaio è integrata, ed ancorata al portellone. Si solleva con l’apertura dello stesso, fornendo una soluzione decisamente funzionale.

Nissan_Juke_1

Con i suoi 110 CV, il Diesel 1.5 che equipaggia il modello della nostra prova antepone i costi d’esercizio alla potenza, con un sostanziale equilibrio sottolineato dai 260 Nm di coppia.

L’abbinamento del cambio manuale a 6 rapporti con il sistema Start&Stop, regala consumi accattivanti dichiarati da Nissan in 24 km per litro di carburante. Una dichiarazione che risente della modalità di guida selezionata dal conducente, ovvero ‘Eco’, quella meno divertente su Juke.

Nissan_Juke_11

Tra le 9 motorizzazioni disponibili, che vanno da 94 a 218 CV di potenza, questo 1.5 comunque si mostra sufficientemente pimpante con la modalità Sport. Il bel volante multifunzione, è anche bello da impugnare, grazie alla cura con cui è stato realizzato, peccato sia regolabile solo in altezza e non in profondità.

Nissan_Juke_4
In città, la maggiore altezza da terra e le grandi ruote attutiscono le irregolarità dell’asfalto. Le dimensioni particolarmente compatte sono un ulteriore vantaggio nella guida cittadina, dove solo il pronunciamento del cofano deve indurre alla cautela nelle manovre in spazi ridotti poiché toglie visibilità. In ogni caso, il sistema di visione a 360° che contraddistingue lo ‘scudo di sicurezza Nissan’, fornisce immagini da tutti i lati della vettura, garantendo un efficace supporto in manovra.

Passando all’autostrada, a velocità di codice rileviamo una insonorizzazione perfettibile, che penalizza il comfort nelle lunghe trasferte.

Nissan_Juke_6

Ma è nella guida a carattere extraurbano, che Juke mostra agilità e dominio della strada in grado di convincere pienamente. La sua compattezza esterna si rivela vincente, così come l’adeguato spazio interno per passeggeri e bagagli. Un mix, che unito all’aspetto estetico ha generato sin dal lancio originale una nuova categoria di prodotto, oggi più popolare che mai.

LISTINO: da 17.150 euro chiavi in mano
VERSIONE IN PROVA: 1.5 dCi 6MT N-Connecta – 22.270 euro
GARANZIA: 3 anni o 100.000 km
NOTA: caratteristiche e dotazione si riferiscono al modello in prova, alcuni accessori citati potrebbero quindi non far parte della dotazione standard

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 6 luglio 2016