Hyundai Ioniq Hybrid guarda al futuro

By Vetrina

Il laboratorio Ioniq, con cui Hyundai vuole studiare e ridefinire la mobilità del futuro, è stato inaugurato lo scorso luglio. Tra i primi riscontri di questo avanzato centro di ricerca, arriva Ioniq Hybrid, pronta a interpretare l’anima ibrida plug-in del colosso automobilistico coreano.

Lo Ioniq Lab si inserisce all’interno del Progetto Ioniq – annunciato a marzo 2016 in occasione del Salone di Ginevra – che ha lo scopo di studiare e anticipare i cambiamenti sociali, energetici e tecnologici che influiranno sulla mobilità del 2030.

Al Progetto collaborano università, istituti accademici e personale Hyundai. I lavori vengono coordinati dal Dr Soon Jong Lee, Professore della National University di Seul e Direttore del Korea Future Design & Research Institute, che dirigerà un gruppo di 10 ricercatori e 10 esperti consulenti.

hyundai-progetto-ioniq-lab

Hyundai intende far convergere sul progetto differenti tecnologie atte a proporre nuovi concept di mobilità e servizi, per soddisfare le mutevoli esigenze e aspettative della società di oggi. Il centro si occupa infatti di identificare i 12 trend automotive dei prossimi anni, tra cui le soluzioni per ridurre l’inquinamento, gli incidenti e la possibilità di sfruttare la tecnologia per aumentare la libertà negli spostamenti, anche con nuove modalità di trasporto.

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 20 settembre 2016