Mini Seven torna per ricordare un glorioso passato

By Novità

Viene dichiarato come il primo modello di design dell’attuale generazione Mini, e si presenta sia in versione 3 che 5 porte. Mini Seven presenta elementi distintivi di design esterno ed interno e propone  prestigiosi equipaggiamenti.

Il nome con il quale è stato battezzato il nuovo modello di design ricorda la prima edizione della vettura compatta, lanciata in Gran Bretagna oltre cinque decenni e mezzo fa. Nell’agosto del 1959 i modelli quasi identici Austin Seven e Morris Mini-Minor vennero presentati per la prima volta al pubblico. Il primo esemplare della quattro posti disegnata dal progettista Alec Issigonis e nota oggi come Mini classica portava il nome Austin Seven.

plancia-mini-seven

L’allestimento interno messo a punto per la nuova generazione Mini è caratterizzato da superfici lavorate tridimensionalmente, da pregiati abbinamenti di colori e materiali e dal moderno concetto di visualizzazione e comando.

La nuova interpretazione del classico linguaggio formale si riflette anche nella struttura orizzontale del cruscotto e nelle sagome circolari o ellittiche dei componenti centrali, come le bocchette di aerazione, gli strumenti e i pannelli interni delle porte.

mini-seven

Il caratteristico strumento centrale offre la possibilità di visualizzare delle informazioni supplementari. La funzionalità ed ergonomia vengono ottimizzate dallo strumento combinato sul piantone dello sterzo e dai comandi riposizionati.

mini-seven-2

La nuova Seven è ordinabile in rispettivamente quattro motorizzazioni differenti. L’ultima generazione di propulsori equipaggiati con tecnologia TwinPower Turbo e cambi totalmente rivisti, vengono proposti come meno assetati di carburante rispetto al passato, ed in grado di conferire il carattere distintivo che da semrpe accompagna il prodotto Mini.

Come sempre, l’unico elemento a non rispecchiare la definizione di ‘mini’ è il listino, che parte da 23.950 per la Cooper 3 Porte. Chissà, se in Mini si sono accorti che la sterlina è scesa (e di parecchio).

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 26 settembre 2016