Prova Citroen C4 Cactus Rip Curl: design e motricità rinforzata

By Prove

citroen_c4_cactus_rip_curl_18

Prosegue la crescita della gamma C4 Cactus, con l’edizione speciale Rip Curl, dedicata non solo ai fan del surf ma a tutti colore che nello stile esclusivo di questa vettura cercano anche tecnologie di ultima generazione, come il sistema Grip Control.

Del design di C4 Cactus si è ampiamente trattato nella fase di lancio, quando le vistose plastiche protettive ‘AirBump’ hanno fatto quasi scalpore perché nascondono la carrozzeria con la loro funzionalità di protezione da contatto.

Ma dietro al design di questa vettura, la riduzione del peso ha giocato un ruolo di primo piano, che ritroviamo nelle numerose scelte che rendono unico l’approccio apparentemente minimalista. Numerosi elementi sembrano quasi impoveriti: ma il concetto è vincente dal punto di vista funzionale, ed in termini di efficienza durante la guida.

citroen_c4_cactus_rip_curl_5

La nostra prova tratta la versione speciale ‘Rip Curl’, che rimanda alla nota marca di attrezzature sportive dedicate al surf, per includere nella dotazione specifici elementi di design, oltre ad un allestimento particolarmente ricco.

citroen_c4_cactus_rip_curl_7

Le decalcomanie esterne hanno il compito di distinguere visivamente questa edizione di C4 Cactus, come sempre caratterizzata dalla alternanza dei particolari cromatici. Il colore ‘Olive Brown’ della carrozzeria, ben si abbina con il guscio degli specchietti retrovisori in contrasto.

citroen_c4_cactus_rip_curl_10

L’altro elemento di contrasto, è rappresentato dalle plastiche scure degli ‘AirBump’, in perfetta sintonia con le protezioni di paraurti e passaruota.

citroen_c4_cactus_rip_curl_6

Anche i cerchi da 17″ non mancano di personalità, oltre a sostenere la particolare gommatura ‘4 stagioni’ abbinata al sistema di trazione evoluto Grip Control. Gli pneumatici sono omologati M+S, per un sereno utilizzo invernale, in linea con le disposizioni di legge per l’utilizzo durante la stagione.

citroen_c4_cactus_rip_curl_1

Un ulteriore elemento estetico dedicato, è il colore ‘Pulp Orange’ che incornicia gli altoparlanti anteriori, le cinture di sicurezza ed i tappetini con una specifica impuntura.

citroen_c4_cactus_rip_curl_4

La selleria in tessuto grigio, mostra l’accoglienza di un salotto di casa, per tutti i cinque posti disponibili. Chi sta dietro, deve però accontentarsi dell’apertura finestrini a compasso: un altro elemento votato alla già citata leggerezza.

Anche il tettuccio trasparente contribuisce ad alleggerire il peso, aumentando nel contempo la luminosità interna e proteggendo comunque dai raggi solari visto l’efficace trattamento termico.

citroen_c4_cactus_rip_curl_16

Si tratta di una vera e propria finestra, che rende l’abitacolo ancora più accogliente, nel rispetto dell’approccio ‘non convenzionale’ con cui in Citroen firmano le ultime creazioni di casa.

citroen_c4_cactus_rip_curl_13

I due display digitali in plancia fanno il resto, liberando il cruscotto dalla consueta concentrazione di interruttori. Anche la scelta di utilizzare plastiche piuttosto chiare, contribuisce a rendere l’abitacolo più confortevole.

citroen_c4_cactus_rip_curl_17

I comandi della climatizzazione sono inseriti nel display, che malgrado le generose dimensioni non risulta particolarmente invasivo, mantenendo le prerogative di infomedialità e regalando l’impressione di un piccolo quadro nel nostro salotto viaggiante.

citroen_c4_cactus_rip_curl_3

Al suo fianco, un cassetto ‘cargo’ che rivela la sua funzionalità nell’uso quotidiano: è sufficiente alzare il coperchio, per scoprirne la capienza, eccellente come il suo posizionamento che ne favorisce l’utilizzo e la facilità nel reperire gli oggetti all’interno.

Questo pratico spazio è coadiuvato dalle generose dimensioni delle tasche posizionate sulle 4 portiere, e da una nicchia centrale fatta su misura per il nostro smartphone. Piccoli dettagli che sottolineato quanto il progetto C4 Cactus sia in linea con i tempi moderni.

citroen_c4_cactus_rip_curl_12

Il tocco finale, in tema di spazio, è dato dal bagagliaio ed i suoi 348 dm3 a disposizione. L’abbattimento degli schienali posteriori non offre una base di trasporto omogenea, ma i 1170 dm3 complessivi che si ottengono sono di tutto rispetto. La moquette cela il classico ruotino di scorta, decisamente più leggero di una ruota completa.

citroen_c4_cactus_rip_curl_15

A muovere la nostra C4 Cactus, il motore 1.6 Diesel di classe BlueHDi da 99 CV (73 kW) e coppia massima di 254 Nm. Una combinazione particolarmente efficace con il peso ridotto di C4 Cactus, che si riflette in 10,7 secondi per passare da 0 a 100 km/h e consumi riscontrati in 23 km di percorrenza per litro. Completa il quadro, l’abbinamento al cambio manuale a 5 rapporti.

citroen_c4_cactus_rip_curl_2

A ridosso della leva cambio, troviamo la manopola che gestisce il sistema Grip Control, in grado di aumentare la motricità anche con la sola trazione anteriore. Il suo funzionamento, legato all’ESP ed alla presenza degli pneumatici M+S, può essere gestito dal conducente su 5 distinte posizioni:

  • STANDARD: per le strade litorali soleggiate, i tornanti di montagna, i grandi assi autostradali e le strade del centro cittadino.
  • SABBIA: consente un pattinamento simultaneo delle due ruote motrici anteriori, per avanzare meglio su un fondo non compatto limitando i rischi d’insabbiamento.
  • FUORISTRADA: per spostarsi facilmente su terreni scivolosi (fango, erba bagnata, terra). Funziona come un differenziale a slittamento limitato, permettendo al veicolo di muoversi in condizioni particolari, trasferendo il massimo di coppia possibile sulla ruota che offre l’aderenza maggiore.
  • NEVE: adatta istantaneamente il pattinamento di ogni ruota motrice alle condizioni di aderenza incontrate, per spostarsi con maggiore serenità e sicurezza sulla neve.
  • ESP OFF: permette di disattivare l’ESP.

citroen_c4_cactus_rip_curl_9

Su C4 Cactus, design e tecnologia sono quindi sapientemente abbinati e favoriti dalla scelta di ‘leggerezza’ che al volante si fa subito sentire.

I 99 cavalli si rivelano una scelta azzeccata nel conferire un carattere dinamico alla vettura, con una apprezzabile maneggevolezza nella guida quotidiana.  Un riscontro che aggiunge valore alla dimensione del design, che veste C4 Cactus.

citroen_c4_cactus_rip_curl_11

E proprio questo il risultato più emblematico, perché non sempre l’unione dei due elementi risulta in sintonia. Ma C4 Cactus è una proposta di rottura sin dagli inizi, quando la definizione di ‘Cactus’ si proponeva già come provocazione.

LISTINO: da 15.200 euro chiavi in mano
VERSIONE IN PROVA: BlueHDi 100 Rip Curl – 21.650 Euro
GARANZIA: 2 anni
NOTA: caratteristiche e dotazione si riferiscono al modello in prova, alcuni accessori citati potrebbero quindi non far parte della dotazione standard.

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 18 novembre 2016