Skoda Octavia diventa Scout per andare tuttoterreno

By Vetrina

skoda-octavia-scout-1

Per rimanere al vertice del gradimento nel nostro Paese, Octavia Wagon si completa con l’allestimento Scout. Tre motorizzazioni e la trazione integrale, per affrontare anche terreni difficili, oltre alle tante soluzioni ‘semplicemente intelligenti’ che fanno parte del carattere di ogni Skoda.

La nuova Octavia Scout riprende lo stile personale del frontale caratterizzato dal cofano bombato, dalla nuova calandra più ampia e dai gruppi ottici in design cristallino, proposti in tecnologia full Led. Il carattere “avventuroso” è riconoscibile grazie alle protezioni sottoscocca in color argento che caratterizzano i paraurti anteriore e posteriore. Ulteriori protezioni in plastica proteggono i freni e le tubazioni del carburante dagli urti tipici della guida in fuoristrada.

Nella marcia in fuoristrada, oltre all’altezza da terra maggiorata e alla trazione integrale a controllo elettronico di serie, sono importanti anche gli angoli caratteristici, che sono stati portati a 16,6° per l’angolo di attacco e 14,5° per l’angolo di uscita.
Su entrambi gli assali di Scout è operativa la funzione di bloccaggio elettronico del differenziale, che aiuta a massimizzare la trazione sulle superfici più sdrucciolevoli. Affrontando una ripida discesa, inoltre, la funzione Off-Road permette di mantenere la velocità costante senza alcun intervento diretto da parte del conducente.

Tra le soluzioni “Simply Clever” dedicate al nuovo modello ci sono la corona del volante riscaldata e i sedili dotati di funzione “Thermo-Flux” che aumenta la traspirabilità migliorando il comfort di seduta in ogni condizione.

skoda-octavia-scout-3

Tra le innovazioni si segnalano: l’assistenza al traino, il sistema che monitora l’angolo cieco in fase di sorpasso e quello che durante le manovre in retromarcia sorveglia i dintorni dell’auto e segnala eventuali pericoli di collisione con veicoli che sopraggiungono.

La funzione di protezione chiude invece tettuccio e finestrini, oltre a tendere le cinture nell’imminenza di un impatto, e lavora ora in sinergia con il sistema frontale ampliato, che include la frenata automatica di emergenza e il riconoscimento dei pedoni.

Tre le motorizzazioni disponibili, rigorosamente Diesel per il mercato italiano: il 1.6 da 110 CV proposto a  28.800 euro, ed il 2.0 da 150 CV con 30.070 euro, oppure 184 CV e cambio DSG per 33.380 euro.

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 9 gennaio 2017