27 febbraio 2017 Redazione

Varese Campo dei Fiori con le DS Performance Line

Che il tema della sportività sia gradito dagli italiani non è proprio una novità, ed in questo contesto non stupisce l’evoluzione della gamma DS con la linea Performance. Disponibile per quattro modelli DS, vuole proporre anima da Gran Turismo in abbinamento a raffinatezza e tecnologia.

Per toccare con mano le prerogative di stile e sportività con cui DS ha vestito il proprio prodotto, abbiamo accettato l’invito a guidare sulle tortuose strade che portano al Sacro Monte di Varese.

Un itinerario noto anche per essere il tracciato della Coppa dei Tre Laghi – Varese Campo dei Fiori, con cui annualmente vetture storiche si sfidano, tipicamente durante il mese di giugno. Un evento che lo scorso anno ha compiuto la sua 26ma edizione.

DS-5-Performance-Line

Effettuiamo la prima parte del tragitto a bordo di una DS 5, ammiraglia che abbiamo apprezzato anche durante la nostra ultima prova, e che nuovamente ci appaga con un piacere di guida al top, a prescindere dall’allestimento DS Performance.

E per comprendere in cosa la linea DS Performance si distingua, nel confronto con i sontuosi allestimenti di serie, ecco dalla voce di Elena Fumagalli, responsabile comunicazione DS, il dettaglio delle differenze.

Numerosi dettagli quindi, hanno il compito di impreziosire e rendere esclusivo il prodotto DS che si trova ora ad una certa maturità dal punto stilistico, eppure aggiornato sul fronte tecnologico, grazie all’avanguardia che contraddistingue il gruppo PSA.

Di fatto le scelte cromatiche DS non passano inosservate: Carmino per la passione, Gold per il successo e Bianco per la purezza.

Il nostro successivo trasferimento, avviene invece su DS3 Cabrio, che con la sua compattezza ci fa gustare in maniera più grintosa le curve che scendono verso Varese.

DSC04190

Anche la pedaliera in alluminio, di serie su tutti i modelli, contribuisce allo spirito sportivo che affianca il lusso della pelle che troviamo sulla selleria. Addirittura su DS 4 i designer hanno una opzione particolare: rivestimento integrale in pelle nappa lavorata a mano di colore nero, per plancia e pannelli porte. Un risultato che richiede 8 ore di lavoro manuale, da parte di un esperto artigiano.

Ds5_pl_048

Con queste prerogative, l’emblema Performance Line è destinato a diventare una firma che si aggiunge alla già prestigiosa sigla DS, sempre più dedicata a chi ha deciso di non accontentarsi.

Bruno Bianchi

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter
Tagged: ,