Nuovo successo per il team non convenzionale Citroen

By Attualità

Il team non convenzionale di Citroen ha messo a segno un risultato sportivo in linea con le prerogative della Marca, pronta a mostrare la propria differenza con iniziative uniche. Vittorio e Nico Malingri hanno stabilito un nuovo record mondiale, con il catamarano Feel Good che ha realizzato la traversata atlantica Dakar-Guadalupe.

Alla presentazione originale di Unconventional Team, Citroen aveva chiaramente indicato una strada che accomunava lo spirito sportivo più libero alla scelta ‘differente’ verso vetture che fanno ‘sentire bene’.

unconventional-Vittorio-e-Nico-Malingri-048

Era solo il 2016, e da allora i risultati per il team Malingri non si sono fatti attendere, come testimonia il precedente record dell’ultima estate, sulla rotta Marsiglia-Cartagine.

Malingri

Nico e Vittorio Malingri

La coppia vincente, Vittorio e Nico Malingri, ovvero padre e figlio pronti a seguire le impronte di Franco Malingri già noto come navigatore, progettista nonché apripista della vela oceanica in Italia.

In particolare Vittorio ha sempre vissuto a bordo delle sue barche nei posti più ventilati e soleggiati del pianeta: Cuba, Bahamas, Francia, Panama e Grecia.

Malingri-(7)

L’impresa ha un altro importante partecipante: il catamarano ‘Feel Good’, un F20 di sei metri senza ripari fissi. Una barca ecologica ed alimentata da energia sostenibile, considerata oggi la più veloce ed innovativa della categoria.

Costruita dallo stesso Vittorio, è in carbonio sottovuoto e le uniche parti in metallo sono alcuni snodi meccanici che consentono di ruotare l’albero oltre ai perni di rotazione del timone. La traversata dell’Atlantico ha avuto come punti vitali solo le due terrazze laterali ed il telo centrale, inesistenti quindi la protezione dai continui schizzi d’acqua ed agenti atmosferici.

Malingri-(6)

Malgrado le difficoltà di questa impresa, il rapporto famigliare tra padre e figlio si è ulteriormente consolidato, ma Vittorio tiene a sottolineare che la scelta è stata fatta in base alle reali capacità e competenze di Nico. “Non si rischia di mancare il record per favorire un famigliare”, una dichiarazione di Vittorio che mostra come Nico si sia guadagnato di pieno diritto il posto a bordo di un veicolo che ben rappresenta lo spirito ‘non convenzionale’ di Citroen, che oggi si dimostra nuovamente vincente.

Bruno Bianchi

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 1 maggio 2017