19 agosto 2017 Redazione

Primo contatto con Skoda Octavia Wagon: evoluzione programmata

skoda-octavia-wagon-7

Un successo che dura da tre decenni, tanto è il gradimento che il pubblico italiano ha manifestato per Octavia Wagon. La gamma è stata appena rinnovata, e Skoda continua a scommettere sul suo successo commerciale, come dimostrano i numerosi aggiornamenti messi in atto sull’intera gamma.

Se volessimo quantificare il successo di questo modello, raggiungiamo i 5 milioni di unità che Skoda ha venduto dal suo lancio. Una cifra importante, che ne testimonia la validità progettuale, e le energie spese dal costruttore per mantenere alto l’interesse del mercato.

Nel rivedere il design della carrozzeria, il Centro Stile non ha però voluto calcare la mano, piuttosto il contrario per conservare una identità sin qui apprezzata. In particolare il frontale, la larga calandra del radiatore, ed il gruppo ottico diviso in due, sono gli elementi che rivelano il volto più recente di Octavia.

gamma-skoda-octavia-wagon

Per il resto, si tratta i affinamenti stilistici che hanno portato le linee della carrozzeria ad una maggiore definizione, rispetto al passato che invece puntava su una certa morbidezza della silhouette. Una evoluzione che strizza l’occhio alle forme sempre più taglienti, che da tempo gli altri marchi del Gruppo Volkswagen hanno presentato.

Ancora più minime sono state le variazioni che riguardano le dimensioni della vettura, una scelta che ci sentiamo di condividere, visto quanto il successo di Octavia Wagon sia legato alla magica equazione tra ingombro esterno e spazio interno.

skoda octavia wagon 6

Il bagagliaio continua ad essere uno dei punti di forza di questa wagon, ora con 610 litri, in grado di estendersi fino a 1.740 attraverso l’abbattimento degli schienali posteriori. Uno spazio di tutto riguardo, in virtù di una lunghezza complessiva che non supera i 4,67 metri.

skoda octavia wagon 3

A bordo, nuovamente non si registrano eclatanti cambiamenti, piuttosto una attenzionalità ai dettagli che punta a proiettare la vettura verso un segmento di mercato più premium, come testimoniano la strumentazione ora più ordinata e leggibile, unita a finiture dalla emblematica qualità.

I risultati commerciali di Octavia Wagon, riflettono anche l’ampia offerta in tema di motori, con la scelta tra ben 9 motori: quattro benzina turbo, quattro Diesel Turbo ed un bifuel per gas metano.

skoda octavia wagon 1

Ampio anche lo spettro di potenze a disposizione, che spaziano dagli 86 CV ai 184 CV, la cui versatilità si estende grazie alla possibilità di scegliere tra cambio manuale a 5 o 6 rapporti, ed automatico DSG da 6 oppure 7 rapporti, con una variante 4×4 sull’allestimento Scout.

skoda octavia wagon 4

Quest’ultimo comprende la trazione integrale 4×4, particolarmente compatta nelle dimensioni, sfruttando una frizione a lamelle idraulica a regolazion elettronica, posta a monte dell’asse posteriore. Il differenziale elettronico a bloccaggio trasversale frena le ruote interne in curva, conferendo maggiore forza motrice alle ruote più esterne, con il risultato di una ulteriore sicurezza e facilità di guida.

skoda octavia wagon 8

Proprio sulla versione Scout 2.0 da 184 CV e DSG, ha avuto luogo il nostro primo contatto con una vettura che abbiamo già apprezzato nelle precedenti edizioni. I sottili cambiamenti che riguardano l’ultima generazione non hanno intaccato il giudizio iniziale, mostrandosi come una evoluzione su più fronti, che abbraccia anche il supporto infomediale ed i sistemi elettronici di assistenza alla guida.

skoda octavia wagon 9

Se ci volessimo limitare al piacere di guida, non possiamo che elogiare la disponibilità dell’opzionale regolazione adattiva dell’assetto, quindi le valvole a controllo elettronico che regolano il funzionamento degli ammortizzari per garantire una guida di livello superiore, grazie alla scelta tra tre distinte modalità: Confort, Normale e Sport.

E’ doveroso citare anche le numerose ‘soluzioni intelligenti’ che fanno parte della personalità di ogni modello Skoda, e che si rivelano in maniera emblematica nell’uso quotidiano.

A queste soluzioni, il costruttore affianca un importante catalogo accessori, dedicato a tutti coloro che vivono la wagon in maniera personale, e che hanno la possibilità di attingere ad repertorio che spazia dallo sport all’utilizzo professionale.

skoda octavia wagon 5

Il listino comprende ora, oltre agli appositi porta-biciclette, le biciclette stesse con un catalogo che dimostra quanto l’offerta sia stata sviluppata in profondità, rispondendo a precise richieste degli utenti.

Quantificando le novità in gamma, il listino di Octavia Wagon esordisce a 21.150 euro per il 1.0 benzina, 22.520 euro per il 1.6 Diesel, mentre servono 30.940 euro per la Scout 4×4.

skoda-octavia-rs

A proposito di potenza, se non vi bastassero i 184 CV del 2.0 Diesel, potete sempre puntare sull’energia dell’allestimento RS sul 2.0 benzina, con i suoi 245 CV ed un listino che cita 36.000 euro tondi.

Qualora invece abbiate l’economia d’esercizio tra le vostre priorità, con 24.390 euro potete accedere al 1.4 G-Tec Metano, diventata a grande richiesta una gamma nella gamma, con tanto di cambio DSG opzionale ed un ricco allestimento Executive. Perché risparmio non significa rinuncia, come continuano a dimostrare le soluzioni ‘semplicemente intelligenti’ di Skoda.

Bruno Bianchi

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter
Tagged: ,