7 agosto 2017 Redazione

Prova Hyundai i10: nuovamente sul podio delle citycar

Hyundai i10

Già dal lancio iniziale, i10 ha guadagnato una posizione di rilievo tra le citycar d’eccellenza, con una versatilità amplificata dal motore 1.0 benzina tre cilindri, ideale configurazione di questa Hyundai.

Arrivato puntuale a metà della sua carriera, il restyling ha contribuito con pochi dettagli a rendere più giovanile l’aspetto di una tra le protagoniste del mercato delle utilitarie.

Chiamata a confrontarsi con veri e propri mostri sacri, prima tra tutte la Fiat Panda, la Hyundai i10 era già nota per caratteristiche che vanno ben oltre quelle dei prezzi d’assalto delle Atos arrivate alla fine degli anni Novanta, e ora si presenta con un aspetto ancora più originale.

Hyundai i10-7

È stata aggiornata nella parte frontale, con l’adozione di una nuova griglia più aggressiva e con l’inserimento delle luci diurne a led.

Hyundai i10-12

Nella vista laterale si fanno notare le modanature laterali che mettono in evidenza le nervature di questa cinque porte lunga 3 metri e 67, mentre la coda è stata in parte ridisegnata.

Hyundai i10-19

Gli ingombri sono quelli tipici di una vettura a misura di città, all’interno della quale gli spazi sono ripartiti con grande attenzione. Così l’abitabilità è ottima per quattro persone, mentre sul divano posteriore si sta un po’ stretti se si decide di sfruttare tutti i cinque posti dell’omologazione.

Hyundai i10-13

Anche il volume da destinare ai bagagli non delude, si parte da un minimo di 252 litri di capienza, per arrivare fino a 1.046 se si rinuncia ai posti della seconda fila. L’unico aspetto migliorabile è rappresentato dalla soglia di accesso al bagagliaio un po’ alta da terra, un dettaglio che può rendere più faticose le operazioni di carico e scarico.

Hyundai i10-21

All’interno dell’abitacolo la percezione di qualità va oltre la media della categoria, merito soprattutto delle plastiche e soprattutto della precisione degli assemblaggi. Lo stile della plancia è piuttosto semplice, senza particolari spunti creativi, e tutto ciò va a vantaggio della rapidità con la quale si prende confidenza con i comandi.

Hyundai i10-17

Le grafiche dei due strumenti, al centro dei quali sono integrati lo schermo del computer di bordo e l’indicatore della temperatura dell’acqua, sono pulite, leggibili senza alcuna difficoltà di giorno come in galleria o di notte.

Hyundai i10-20

E sono altrettanto facilmente individuabili e utilizzabili i comandi aggiungivi a quelli classici, inseriti sulle razze del volante.

Hyundai i10-15

L’allestimento Style, il più ricco della gamma, comprende tra l’altro uno sportello ad apertura facilitata sulla console centrale, che nasconde un portaoggetti e le prese USB e Aux.

Hyundai i10-11

Il motore 1.0 a tre cilindri è potente quanto basta per cavarsela in tutte le situazioni, non solo in città e l’erogazione resta accettabile anche in estate quando il climatizzatore lavora a pieno regime.

Si può contare su 67 cavalli distribuiti con una grande fluidità, una caratteristica che porta vantaggi alla voce consumi ed è completata dalla silenziosità. Per chi cerca un costo di esercizio ancora inferiore, c’è anche la versione bifuel, a GPL.

In movimento si percepisce come l’impostazione sia prevalentemente metropolitana, lo si capisce dall’estrema leggerezza dello sterzo, che va a completare una miscela già composta da ottima visibilità, peso contenuto e dimensioni compatte.

Tanta leggerezzanelle manovre si può tradurre in una minore precisione dello sterzo sulle curve affrontate ad andatura più vivace, ma in ogni caso la sicurezza non è mai in discussione.

Hyundai i10-4

Anche perché la dotazione è più che completa, con l’Esp compreso nel prezzo, come i freni a disco posteriori, questi ultimi una rarità per la categoria.

Hyundai i10-6

Il comfort è più che buono, con un’insonorizzazione efficace e sospensioni che lavorano bene sulle asperità urbane. E anche i consumi non deludono: in città si percorrono quasi 15 km con un litro di benzina, ma se diventa possibile mouversi ad andatura costante, si può arrivare senza grandi difficoltà fino alla soglia dei 25 km/litro.

LISTINO: da 10.500 euro chiavi in mano
VERSIONE IN PROVA: 1.0 MPI Style – 13.400 euro
GARANZIA TRIPLA 5: 5 anni – km illimitati – assistenza stradale e controlli gratuiti
NOTA: caratteristiche e dotazione si riferiscono al modello in prova, alcuni accessori citati potrebbero quindi non far parte della dotazione standard

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter
Tagged: , ,