Francoforte 2017: Citroen

By Saloni

Forte del successo di C3, Citroen capitalizza la sua presenza nel segmento Suv con C3 Aircross. La vetrina tedesca ben si presta al lancio di questo modello dal sicuro gradimento nel nostro Belpaese,  mentre un allestimento speciale Rip Curl di SpaceTourer sembra essere fatto apposta per il mercato tedesco.

Lo stand a forma di isola, con una torre centrale che inneggia al Suv di prossima generazione, mostra una selezione di modelli incentrata sulla novità del momento, in evidenza tra le novità di tutto il Salone tedesco.

Elena Fumagalli

Elena Fumagalli

Elena Fumagalli, responsabile comunicazione di Citroen Italia, non ha dubbi sull’interesse che i clienti italiani avranno nei confronti di C3 Aircross, in arrivo entro la fine dell’anno.

“Le protezioni anteriori e posteriori, i passaruota ed i grandi cerchi danno una indiscussa connotazione Suv ed una sensazione di robustezza, uniti alla generosa abitabilità degli interni, meritano la definizione Suv di nuova generazione. C3 Aircross – prosegue Elena Fumagalli – è dedicato a tutte le persone che cercano una vettura versatile, per un utilizzo quotidiano”.

Le motorizzazioni disponibili sono come sempre distribuite tra benzina e Diesel: PureTech 82, 110 e 130 (con l’opzionale cambio automatico EAT6 per il 110) tra i primi, mentre BlueHDi 100 e 120 sono offerti tra i Diesel.

Con un listino che parte da 15.500 euro, è già da ora chiaro il potenziale interesse su questo modello per il mercato italiano.

DSC09090

La parentela con C3 è evidente, ma per mantenere fede alla definizione di Suv, su C3 Aircross è disponibile anche l’opzionale ‘Grip Control’, ovvero il sistema di motricità avanzata PSA che consente una trazione di livello avanzato anche in presenza della sola trazione anteriore.

DSC09088

Non manca, sullo stand tedesco, uno spazio dedicato alle competizioni, che riassume l’impegno della marca in linea con un importante sforzo complessivo del gruppo PSA.

DSC09084

Tra i veicoli in esposizione a Francoforte, Citroen ha voluto interpretare una versione ‘Rip Curl’ per SpaceTourer, il versatile veicolo che in questo allestimento potrebbe interessare più di un potenziale cliente tedesco. Da sempre in Germania questa tipologia di mezzi riveste un ruolo importante, visto che da queste parti amano trascorrere le vacanze in mobilità, magari nel campeggio di un lago italiano.

Bruno Bianchi

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 11 ottobre 2017