Prova Renault Scenic 1.2 Tce 130 CV: monovolume per definizione

By Prove

Con Scenic, modularità e spazio fanno squadra per soddisfare le aspettative di una moderna famiglia. Le ultime tecnologie Renault, e un motore che vince la scommessa di tanta potenza in una piccola cilindrata, fanno il resto regalando un piacere di guida che affianca il grande confort di bordo.

Ci sono modelli che fanno parte della storia di un costruttore, e Scenic rientra in questa definizione, vista l’innovazione di una carrozzeria che deriva direttamente da Espace il cui lancio è datato 1984.

L’elemento che ha reso vincente Scenic è stato da subito la sua compattezza esterna, unita ad abbondante spazio per gli occupanti, con una vita a bordo che nel tempo è diventata fruibile anche per famiglie non necessariamente numerose, ma con importanti esigenze di carico oppure amanti dello spazio a bordo.

renault scenic 16

Il segreto dello spazio interno, rapportato alla lunghezza complessiva di 4,4 metri, da sempre poggia sullo spostamento in avanti della cabina, con il parabrezza posizionato a metà del cofano motore. Un dettaglio ulteriormente accentuato su questa ultima versione di Scenic, contraddistinta da una eccellente visione laterale, che rende il parabrezza decisamente panoramico ed ideale per la dimensione del viaggio.

renault scenic 23

Sullo stesso parabrezza, campeggiano i sensori dei sistemi ausiliari di sicurezza attiva, tra cui spicca la frenata di emergenza attiva in grado di rilevare la presenza di pedoni. A differenza di analoghi sistemi, l’intervento avviene per velocità che possono raggiungere i 60 km/h, vale a dire il doppio rispetto allo standard di mercato.

renault scenic 20

L’aggiornamento della silhouette di Scenic, poggia anche sui gruppi ottici di ultima generazione, grazie ai fari anteriori che richiamano una ‘C’ ed un sofisticato effetto tridimensionale, frutto della tecnologia ‘Edge Light’.

renault scenic 10

Tra i capisaldi di questa ultima generazione di Scenic, troviamo i generosi cerchi da 20″, di serie su tutta la gamma. Una scelta dai molteplici risvolti, iniziando dall’aspetto estetico dove l’abbassamento della linea del tetto regala un dinamismo in grado di ‘svecchiare’ il concetto di monovolume, e proseguendo con il confort su strada.

Riscontriamo anche pneumatici dal fianco di 107 mm, per un migliore confort e comportamento stradale; nel contempo la ridotta larghezza degli stessi, e l’uso di gomma a bassa resistenza si traducono in una migliore efficienza.

A completamento del lavoro svolto, Renault sottolinea come malgrado le maggiori dimensioni, questi pneumatici da 20″ non prevedano costi superiori per il cliente: sono infatti proposti allo stesso prezzo degli pneumatici da 17″ della precedente generazione di Scenic.

renault scenic 7

Vere poltrone, si mostrano all’apertura delle portiere, e rendono immediatamente l’abitacolo pari ad un salotto dove ogni momento di permanenza diventa piacevole.

renault scenic 13

Una attenzione estesa anche ai passeggeri, gratificati con dettagli dedicati, come la doppia presa Usb per la ricarica degli smartphone.

renault scenic 12

Anche il tetto panoramico, fa parte della dotazione (opzionale) riservata ai passeggeri, da sempre in posizione privilegiata su Scenic.

renault scenic 6

Chi siede davanti, può invece godere l’eleganza di una plancia che si rivela piacevole ed immersiva, senza per questo risultare imponente.

renault scenic 4

Il generoso display centrale da 8,7″, diventa un indispensabile compagno di viaggio, racchiudendo il sistema R-Link di seconda generazione, in grado di sfruttare le funzionalità di Apple CarPlay ed Android Auto.

renault scenic 9

Tra le funzionalità infomediali, anche il ricco impianto audio Bose, in una delle sue migliori interpretazioni acustiche, sia in termini di spazialità che profondità del suono. Parte del merito va riconosciuta alla ciambella che ha il compito di riprodurre le basse frequenze, ospitata nell’incavo della ruota di scorta.

renault scenic 8

La modularità da monovolume di Scenic, inizia con un bagagliaio da 572 litri in cui la parola d’ordine è versatilità. Ad iniziare dalla base, regolabile su due livelli per permettere l’allineamento del piano di carico a schienali posteriori abbattuti. Una operazione gestibile dal display in plancia, oppure direttamente dai pulsanti presenti nel bagagliaio.

renault scenic 21

Ma il capitolo spazio di bordo, con Scenic deve tenere conto anche dei numerosi vani portaoggetti presenti, ad iniziare dal cassetto da 11,5 litri climatizzato con apertura elettrica, oppure i quattro vani a sportello sul pavimento, ed ancora il tunnel centrale a scorrimento, così come l’ampio cassetto a disposizione dei passeggeri posteriori. 63 litri complessivi, che fanno la differenza nella vita a bordo, ed in relazione con quanto proposto dalla concorrenza.

renault scenic 5

Tra le motorizzazioni in gamma, la nostra prova focalizza il 1.2 benzina da 130 CV, un turbo 4 cilindri ad iniezione diretta, con una coppia massima di 205 Nm a 2.000 giri. Con una percorrenza media di 15 km/litro, questo motore ha il compito di dimostrare quanto sia valida l’equazione che vuole cilindrate sempre più piccole e prestazionali.

renault scenic 2

Il motore è abbinato ad un bel cambio manuale a 6 rapporti, sempre piacevole e fluido, perfetto anche nell’intenso utilizzo cittadino.

renault scenic 14

Il segreto della efficacia di questo motore, sta nella tecnologia Multi-Sense che permette di decidere tra differenti stili guida tra Sport, Comfort ed Eco. I riflessi sono immediati: controllo delle sospensioni, sterzo, motore e trasmissione si adatteranno alla nostra preferenza.

renault scenic 19

Parte della nostra prova ha avuto luogo sugli spettacolari tornanti dolomitici, la cui difficoltà non lascia spazio a mezzi riscontri: con la modalità Sport Scenic non ha deluso le aspettative, mostrando una inaspettata grinta, in relazione alla cilindrata del motore.

Scenic ha saputo convertire un ipotetico limite in punto di forza, confermando la validità di un progetto che sfrutta le tecnologie di ultima generazione, per conferire un piacere di guida che si somma alle storiche doti di questo modello.

renault scenic 15

Forse è proprio questa la più grande sorpresa di un modello che non getta la spugna, anzi rilancia in un momento in cui buona parte del mercato risulta concentrato su carrozzerie Suv.

In questo contesto, è bello scoprire che possiamo ancora contare sul piacere genuino di una guida appagante, in cui la tecnologia svolge un ruolo di supporto e non quello di una soffocante prevaricazione.

LISTINO: da 21.900 euro
VERSIONE IN PROVA: Bose Energy Tce 130 – 28.800 euro
GARANZIA: 2 anni
NOTA: caratteristiche e dotazione si riferiscono al modello in prova, alcuni accessori citati potrebbero quindi non far parte della dotazione standard

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 11 ottobre 2017