Nuova Citroen C4 Cactus arriva nel 2018

By Novità

E’ tempo di rilancio per C4 Cactus, la berlina con cui Citroen aveva inaugurato un nuovo corso stilistico, all’insegna di uno stile che rispecchiava il concetto di ‘unconventional’ sbandierato dal marchio francese.

I tempi degli ‘Airbump’, le protezioni che avvolgevano l’intera vettura, sono passati ed ora la carrozzeria si presenta in una visione che ne esalta le rotondità. La prima generazione di C4 Cactus prevedeva obbligatoriamente la presenza delle protezioni: una scelta che potrebbe avere penalizzato più di un acquisto, come dimostra l’offerta di C3 con possibilità di scelta per il cliente.

Nel contempo, lo stile si è parecchio affinato, passando dalla sobrietà iniziale ad una ricchezza che rende giustizia ai numerosi contenuti che fanno parte del contenuto originale di C4 Cactus.

Gli Airbump sono stati posizionati ora sulle fiancate inferiori, e nuovi fari a Led con effetto 3D hanno il compito di rendere più contemporanea la firma visiva della vettura.

L’abitacolo continua ad essere uno dei punti di forza della vettura, che propone sedili con le fattezze di una comoda poltrona. Sedili che nella prima versione erano piuttosto scarni nell’imbottitura, sacrificata alla leggerezza imposta dal progetto, per poi divenire gradualmente più confortevoli.

Il confort a bordo, è ora garantito anche dalle sospensioni con smorzatori idraulici progressivi, che affiancano i nuovi sedili dal confort avanzato ed un abitacolo dal potenziato isolamento acustico.

Si conferma la presenza del cassetto ‘cargo’ in plancia, uno dei punti di forza che hanno subito reso distintivo un ambiente che ammicca allo stile, quanto alla praticità.

Non ultimo anche alla connettività, come sottolinea la presenza centrale dello schermo tattile da 7″, da cui si accede anche alle funzioni della climatizzazione di bordo.

La compatibilità dei sistemi Android Auto ed Apple Car Play, completa il profilo di una connettività aggiornata e nuovamente apprezzata anche sul fronte della praticità, come ci ricorda il vassoio posizionato centralmente ed in grado di ospitare uno smartphone.

Sul fronte dei motori, troviamo una scelta dei benzina che vuole al top il 1.2 tre cilindri turbo con 130 CV oppure 110 CV, mentre nella versione aspirata è disponibile l’82 CV. Cambio automatico EAT6 è abbinabile esclusivamente al 110 CV.

Chi punta ancora sul Diesel, trova ora solo il 1.6 da 100 CV, ma nell’autunno 2018 sarà disponibile un 120 CV con cambi automatico EAT6.

Per conoscere il listino e vedere da vicino Nuova C4 Cactus, dobbiamo però attendere il primo semestre del 2018, una scelta probabilmente dettata da logiche di stock della precedente versione, che pure abbiamo apprezzato durante le nostre prove su strada.

LEGGI ANCHE: Prova C4 Cactus

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 21 novembre 2017