Toyota inarrestabile con Land Cruiser 2018

By Novità

Si rinnova Land Cruiser, l’inarrestabile suv diventato un’icona per il mercato delle 4WD. Le caratteristiche di potenza e resistenza sono migliorate anno dopo anno, garantendo a questo modello la fama di veicolo più affidabile del panorama 4×4 mondiale, ed ora presentato nella sua edizione 2018.

Il nuovo Land Cruiser migliora ulteriormente la sua già consolidata reputazione con nuovi e più moderni dettagli esterni, con interni ancora più confortevoli ed eleganti e con notevoli potenzialità dinamiche, sia su strada che fuoristrada.

Alla base delle straordinarie potenzialità off-road del modello risiede la sua struttura rappresentata dalla costruzione “carrozzeria su telaio” che assicura prestazioni importanti su tutti i terreni.

Le potenzialità fuoristradistiche del nuovo Land Cruiser sono state ulteriormente migliorate grazie alla scelta tra due differenziali posteriori: Open oppure il nuovo differenziale a slittamento limitato (LSD) Torsen.

Il sistema Multi-Terrain Select  è stato affinato grazie all’adozione di una modalità Auto, che si attiva in automatico attraverso la funzione di Crawl Control a 5 velocità. La gamma di funzioni del Multi-Terrain Monitor è stata ampliata e dispone oggi della visione del terreno sotto al veicolo, rotazione della vista frontale, monitoraggio panoramico ed ampia visione posteriore.

La nuova plancia, che alloggia una strumentazione ergonomica e funzionale, monta un sistema multimediale Toyota tattile da 8 pollici, quadranti Optitron e display multi-informazioni da 4,2” con comandi al volante.

Il comfort di bordo è stato arricchito con l’adozione di un sistema di climatizzazione autonoma per i sedili anteriori, riscaldamento per quelli posteriori e controllo automatico del clima, retrovisori esterni con funzione reverse tilting e un nuovo design per la Smart Key.

Il nuovo Land Cruiser è più lungo della versione uscente di 60 mm, per un totale di 4.840 mm (4.565 mm per la versione 3 porte), ma è comunque dotato di una notevole manovrabilità, con un raggio minimo di sterzata pari a soli 5,8 metri (5,2 m per le versioni 3 porte).

Il cofano è stato progettato per garantire la massima visibilità nella parte centrale. La parte alta del parafango è stata innalzata per aiutare il guidatore ad identificare più facilmente le estremità della vettura.

La silhouette della vettura è impreziosita dalla scelta tra cerchi in lega a sei razze da 17 pollici con nuovi pneumatici a basso coefficiente di resistenza al rotolamento  e i nuovi cerchi in lega con 12 razze da 19”.

Il nuovo Land Cruiser sarà disponibile a scelta tra dieci colori esterni, due dei quali nuovissimi: Dark Blue Met e Bronze Met.

Disponibile sui modelli 3 e 5 porte, il motore Diesel 2.8 D-4D Global è abbinabile a un cambio manuale oppure automatico a 6 rapporti. Il motore quattro cilindri Dohc 16 valvole monta un turbocompressore ad ugello variabile con intercooler e sviluppa 177 CV a 3.400 giri/min.

Coadiuvato da cambio automatico Super ECT a 6 rapporti, il sistema sviluppa 370 Nm di coppia a soli 1.200 giri/min. ed una coppia massima di 450 Nm in una fascia tra 1.600 e 2.400 giri/min, per un’accelerazione 0-100 km/h in 12,7 secondi e una velocità massima di 175 km/h.

Se accoppiato al cambio manuale a 6 rapporti, il Land Cruiser 2.8 D-4D sviluppa invece una coppia massima pari a 420 Nm in una fascia tra i 1.400 e i 2.600 giri/min., per un’accelerazione 0-100 km/h in 12,1 secondi e una velocità massima di 175 km/h.

LEGGI ANCHE: Prova Toyota Land Cruiser

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 9 novembre 2017