Bologna Motor Show 2017: DS

By Saloni

Sullo stand DS del Motor Show di Bologna 2017, la protagonista si chiama DS 7 ed anticipa i ricercati contenuti della seconda generazione di modelli del marchio premium, con cui il gruppo PSA punta ad infastidire i costruttori tedeschi.

La costruzione dell’immagine DS, si gioca anche sugli elementi con cui viene ‘vestito’ lo stand, che punta al richiamo di una forte connotazione parigina, su cui da tempo il marchio punta per stimolare la competizione con la tecnologica Germania.

Ma è proprio la tecnologia al centro delle vetture DS, come ci dimostrano i contenuti di DS7 che vanta sistemi all’avanguardia in dotazione a questa lussuosa, eppure accessibile nel listino base, vettura.

Carlo Leoni, Direttore Comunicazione di PSA Italia, non nasconde l’orgoglio nel raccontare le evoluzioni di questo nuovo portabandiera del ‘savoir faire alla francese’ declinato in chiave tecnologica.

Una tecnologia bella anche da vedere, come dimostrano gli splendidi gruppi ottici di DS7, ipnotici con il loro movimento basculante che segue la strada, e simili a preziosi gioielli quando osservati da vicino.

La visione notturna e le sospensioni, sono al centro del progetto che vuole questa vettura avanguardia delle innovazioni con cui richiamare l’attenzione degli attenti clienti, presenti in questo segmento di mercato.

Carlo Leoni sottolinea come anche il processo di acquisto di una DS sia distintivo, rispetto al resto del mercato: “la nostra sfida è presentare un nuovo percorso per il cliente nell’acquisto di un veicolo top level, così come la nuova rete di 47 concessionarie che si completerà entro il 2018. All’interno della stessa concessionaria si vivrà una esperienza importante, di cura nei confronti delle persone interessate al marchio”.

Un aiuto verrà offerto dal sistema di realtà aumentata definito ‘DS Virtual Vision’, con cui i potenziali clienti possono configurare la propria nuova DS. Ma sono previste anche iniziative con cui ‘coccolare’ i clienti acquisiti, rendendoli più partecipi dell’esclusivo mondo DS.

Non a caso, sul modello esposto a Bologna, viene simulata una strada parigina, sullo schermo del cruscotto digitale e sul navigatore.

Due grandi display che hanno il compito di rappresentare nuovamente il lato tecnologico di questa DS dalla ricca dotazione.

Su DS 7 debutta anche il nuovo cambio automatico del gruppo PSA, definito EAT8 per sottolineare la disponibilità di otto rapporti.

Prosegue anche l’interesse per la trazione esclusivamente elettrica, un territorio in cui DS si sta muovendo da qualche anno partecipando alla Formula E, competizione dove si sta formando un crescente interesse, potenzialmente in grado di superare quello per la Formula 1.

Bruno Bianchi

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 13 dicembre 2017