Attrazione turismo libero per Citroen

By Attualità, Saloni

Si è appena concluso, il salone ‘Turismo & Outdoor’, che alla Fiera di Parma ha soddisfatto il crescente interesse del pubblico per il settore del caravanning. Tra le numerose novità in esposizione, Citroen ha voluto esprimere la sua storica vocazione per il turismo libero ed il contatto con la natura.

Il mercato dei Motorhome rappresenta per Citroen uno dei settori in più decisa crescita. Infatti nel 2017 Citroen in Europa ha acquisito una quota di mercato del 6,4%, con un incremento del 76% delle vendite di Spacetourer e Jumper che sono i 2 modelli Citroen di riferimento in questo settore.

Per quanto riguarda l’Italia, le vendite 2017 di veicoli Citroen destinati alla trasformazione in Camper sono addirittura raddoppiate rispetto all’anno precedente.

Numeri che hanno convinto il Marchio ad esporre il concept SpaceTourer Rip Curl, la novità Type H 70th Anniversary, il motorhome Jumper by Adria e l’immancabile suv C3 Aircross.

Il veicolo commerciale come lo conosciamo oggi è nato nella seconda metà degli anni Trenta. Lo ideò proprio Citroën, che aveva una buona esperienza in questo campo perché i suoi primi commerciali cominciarono ad uscire dalle catene di produzione poco dopo il lancio della Type-A, avvenuto nel 1919.

Erano piccoli furgoncini derivati da vetture di serie sfruttando la formula del telaio-piattaforma, che permetteva di modificare facilmente e velocemente la forma della carrozzeria. Non erano però adatti a carichi importanti: per questo Citroën mise in produzione veri e propri camion, di tutte le dimensioni, sino ad arrivare addirittura a veicoli industriali a trazione integrale.

Nel 1936, tuttavia, la squadra che aveva progettato la Traction Avant e che stava già lavorando sulla futura 2CV, rivoluzionò la formula del classico furgone commerciale scegliendo la trazione anteriore per eliminare il tunnel di trasmissione, ottenendo un piano di carico più basso e regolare possibile; poi spostarono il motore sotto la cabina, per ridurre la lunghezza complessiva, eliminando il muso e massimizzando la lunghezza del vano di carico.

Nasceva così nel 1939 quello che può essere considerato a tutti gli effetti il primo furgone commerciale moderno: era il TUB (ovvero furgone a trazione anteriore con piano di carico basso), destinato ad evolvere nel 1947 come Tipo H.

Realizzato dal cremonese Fabrizio Caselani, fondatore della Caselani Automobili, da sempre appassionato e collezionista di auto d’epoca Citroën, Type H 70th Anniversary è la reinterpretazione in chiave moderna del mito Citroën Type H.

Il modello esposto a Parma è una “trasformazione” del campervan Platinum Collection Twin 600 SPT di Adria, a sua volta sviluppato su base Citroën Jumper con motore 2.0 BlueHDi da 130 CV, e presenta l’accurata lavorazione retrò delle lamiere e dell’imponente frontale stile Anni Quaranta in cui campeggia il “double chevron” stilizzato.

La carrozzeria è bicolore: Gris Fumée e tetto Silver Adria. Il risultato della trasformazione è di grande impatto, grazie allo stile che rimanda agli elementi stilistici distintivi del veicolo originale, rivisitati con creatività dal designer David Obendorfer per Caselani Automobili.

A seguire, sullo stand Citroen troviamo il concept SpaceTourer Rip Curl: un vero e proprio camping-car compatto, robusto e pratico, grazie all’allestimento realizzato da Pössl, il primo costruttore europeo di furgoni allestiti come camping-car.

Le sue caratteristiche da fuoristrada vengono ulteriormente migliorate dalla trasformazione 4×4 di Automobiles Dangel, specialista francese dell’all-road.

Esternamente i colori sono in sintonia con la natura, creando un mix fresco e moderno: kaki più scuro per la parte superiore ed un luminoso beige per quella inferiore. Un profilo giallo fluo tra le due tinte della carrozzeria segue la linea orizzontale di luce della scocca, per un tocco di colore fresco e vivace.


Gli interni sono abbinati alla livrea esterna. I sedili prevalentemente rivestiti in pelle kaki presentano una lavorazione orizzontale bicolore, con impunture, profili colorati e una banda giallo fluo che richiama la carrozzeria.

Lo SpaceTourer di misura M (intermedia) diventa un van multifunzione con tetto rialzabile, e propone agli occupanti vari allestimenti interni specifici, pratici e funzionali, per ottimizzare al massimo lo spazio a bordo e vivere in totale confort.


Compatto all’esterno (4,95 m di lunghezza, 1,92 m di larghezza, 1,99 m di altezza), è molto maneggevole e va dappertutto, in città o nei sentieri più stretti. Nel contempo, l’altezza ridotta permette di accedere ai parcheggi urbani tanto quanto ai parcheggi sulla spiaggia.

Dotato di due porte laterali scorrevoli elettriche, ad apertura elettronica senza chiave per una maggiore libertà di movimento, e di lunotto posteriore apribile, offre vari allestimenti interni realizzati in materiali robusti.

Pensato per offrire agli occupanti una zona accogliente, conviviale e confortevole, dispone di 2 zone notte, in cui ospitare 4 persone. La zona cottura-pranzo è pratica e modulabile, mentre un ampio tavolo scorrevole a scomparsa diventa fruibile grazie ai sedili anteriori girevoli, che creano uno spazio conviviale.

Sullo stand, è in mostra anche il Motorhome su base Citroën Jumper della Adria Mobil, fra le aziende leader in Europa fra i costruttori di caravan, autocaravan e case mobili, che ha scelto Citroën come partner per la produzione dei suoi autocaravan.

La versione in esposizione è il Matrix Axess 670 SP motorizzato con il Citroën 2.0 130 CV. Qualità, innovazione ed esperienza sono fusi tra il veicolo base Citroën Jumper e l’allestimento Adria ed offrono una soluzione ideale per un viaggio confortevole e sicuro.

Immancabile tra queste novità e concept di prodotto, sullo stand Citroën troviamo anche C3 Aircross, il Suv compatto progettato per soddisfare le più diverse esigenze della vita odierna.

Il sistema Grip Control con Hill Assist Descent, con la sua capacità di modulare la motricità in funzione dell’aderenza del fondo stradale, gli consente di avventurarsi con sicurezza e comfort, fuori dalla città e dai sentieri battuti, rendendolo il Suv ideale per tutte le situazioni.

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 21 febbraio 2018