Salone di Ginevra 2018: Mazda

By Saloni

Passando da uno stand all’altro, al Salone di Ginevra è d’obbligo una sosta alla postazione Mazda che nella edizione 2018 sfoggia il prototipo Vision Coupé. Un veicolo che cattura l’attenzione, tanto da vincere l’ambito titolo di Concept dell’anno.

Vision Coupé mostra una esemplare semplicità del proprio stile, da cui è stato rimosso ogni elemento non essenziale, all’insegna di una pulizia estetica quasi assoluta.

La nostra visita conta su di un interlocutore d’eccezione: Roberto Pietrantonio, Amministratore Delegato di Mazda Italia, ci racconta come il Marchio si appresta ad affrontare le incognite dei prossimi anni.

“Il mondo dell’auto sarà interessato da profondi cambiamenti: tecnologie per le emissioni inquinanti, per la sicurezza, la modalità di fruizione della stessa automobile. Siamo in presenza di un grande fermento che anticipa le evoluzioni in atto, con i grandi attori del mercato che dovranno dimostrare le proprie capacità per cavalcare questa onda senza subirla.

Mazda nei suoi quasi 100 anni di storia si è sempre distinta per essere una voce fuori dal coro, in particolar modo per il design, strumento utilizzato dal Marchio per firmare i propri modelli in maniera distintiva. Ebbene, Mazda continuerà a rivolgersi alle persone che amano l’auto, per creare un legame speciale con loro.

In Italia Mazda ha una storia relativamente giovane, rispetto al resto d’Europa, quindi le potenzialità rimangono elevate per un Marchio indirizzato ad un pubblico raffinato ed attento al design.”

In tema di motori, nell’immediato futuro del costruttore giapponese si apre anche il nuovo capitolo del motore Skyactiv X che sarà il primo benzina al mondo prodotto in serie, a combinare i vantaggi del motore benzina con accensione a scintilla, con quelli di un Diesel ad accensione per compressione.

I benefici si manifesteranno sia sul fronte dei consumi, sia su quello delle emissioni. I primi prototipi provati hanno dimostrato che è possibile raggiungere una efficienza superiore del 20-30% rispetto ai già efficienti motori Mazda, ed una coppia aumentata del 10-30%.

La nuova tecnologia è prevista per il prossimo anno, e sarà abbinata ad ibridi leggeri. Sempre nel 2019 arriveranno i primi modelli totalmente elettrici, dimostrando l’impegno di Mazda nel proporre l’innovazione tecnologica finalizzata alla riduzione delle emissioni inquinanti.

Il prototipo Kai (in giapponese significa pioniere) esposto sullo stand ginevrino, ha il compito di tracciare ulteriormente il percorso stilistico che seguirà lo stile Mazda nei prossimi anni.

Adotta il già citato motore Skyactive X, e promette di essere all’altezza della reputazione di Mazda in fatto di design. Di sicuro, si tratta di uno stile destinato a piacere al pubblico europeo ed italiano in particolare.

A fianco di questo scorcio di futuro, Mazda propone anche il debutto mondiale della nuova Mazda6 Wagon.

Un modello che già oggi si mostra in linea con le linee essenziali dei concept esposti, lasciando intendere che in cima all’universo Mazda troviamo nuovamente l’uomo, al centro delle attenzioni con cui il costruttore giapponese confeziona i propri modelli.

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 19 marzo 2018