Prova Ssangyong Tivoli Diesel

By Prove

Tivoli continua ad essere una solida proposta, anche nella più recente versione 2018 con cui Ssangyong punta a raccogliere ulteriori consensi grazie alla competitività di un listino che offre una gamma completa sia per tipologia di alimentazione, sia per qualità della trazione.

Lo stile di Tivoli continua ad essere sobrio, elegante e dinamico. Un mix che sino ad ora sembra proprio avere consolidato l’immagine di un modello, che dall’esordio nel 2015 ha scelto la strada della concretezza attraverso continui miglioramenti.

I 4,2 metri di lunghezza con cui si presenta, sono una perfetta chiave di accesso alla fascia più interessante per il mercato italiano. Dal giovane single alla famiglia, Tivoli sposa uno stile contemporaneo destinato a non passare rapidamente di moda.

L’approccio bicolor aggiunge personalità all’insieme, come dimostrano i cerchi da 18″, con la praticità di di pneumatici 4 stagioni con omologazione invernale M+S, quindi in linea con gli obblighi invernali. Sono di serie, come del resto su tutta la gamma suv di Ssangyong.

L’edizione 2018 di Tivoli conferma le qualità di un abitacolo indirizzato alla razionalità: strumentazione ben leggibile ed un display centrale da 7″ sensibile al tocco. Ora i comandi del computer di bordo sono stati inseriti nel volante, per una maggiore facilità di utilizzo.

La presenza del navigatore obbliga ad una noiosa schermata di benvenuto che si manifesta ad ogni accensione della vettura, ed i comandi non sono particolarmente intuitivi, ma lo streaming dal nostro smartphone si mostra efficace da subito.

La parte inferiore della plancia si conferma come centro di comando per la climatizzazione della vettura, più reattiva nella fase di raffreddamento, piuttosto che in quella di riscaldamento.

Le compatte dimensioni esterne non sembrano avere imposto rinunce in termini di abitabilità. come dimostra il divano posteriore dall’agevole accesso.

Con 213 litri a disposizione per i bagagli, non siamo certo in presenza di uno spazio sbalorditivo, ma sotto il piano di carico troviamo altri 96 litri, occultati dalla base rimovibile, il cui posizionamento serve per allineare il carico.

Rimuovendo la stessa ed abbattendo gli schienali, disponiamo invece di 1115 litri fino al tetto, una capienza più che adeguata per esigenze estemporanee di carico.

Sotto il cofano della Tivoli in prova, troviamo un Diesel 1.6 da 115 CV (84 kW) di potenza e 300 Nm di coppia a 1500 giri motore. Un quattro cilindri che punta alla versatilità, con una focalizzazione ai consumi riscontrati in una interessante media di 20 km/litro.

Abbinato ad un cambio manuale a 6 rapporti, questo motore non brilla per enfasi prestazionale, ma la coppia si rivela efficace nel soddisfare le esigenze di una mobilità quotidiana.

La presenza dei cerchi da 18″ ed un assetto quasi sportivo,  assecondano anche attimi di guida dinamica, in cui Tivoli mostra una discreta ed apprezzabile precisione, ben definita dal piacevole uso del volante.

Lo stesso può essere regolato su tre distinte posizioni: Normal, Confort e Sport, per una ulteriore personalizzazione dell’esperienza di guida. Per contro, avremmo preferito una leva cambio con maggiore fluidità e precisione negli innesti.

Nel listino di Tivoli troviamo allo stesso prezzo la versione bi-fuel Gpl, che con pari cilindrata offre 128 CV ma una coppia quasi dimezzata ed a 4600 giri: una soluzione che lascia al cliente la scelta in base alle proprie percorrenze. In compenso, la variante AWD trazione integrale è disponibile solo in abbinamento al Diesel per 1.800 Euro aggiuntivi.

Importo con cui otteniamo anche blocco del differenziale e sospensioni posteriori multilink, in alternativa alla barra di torsione. Per la stessa cifra, potremo anche avere un cambio automatico a 6 rapporti e possibilità di uso sequenziale.

Una offerta variegata quindi, cui si sommano le importanti garanzie Ssangyong pari a 5 anni, anche per l’assistenza stradale, e la nuova formula che prevede la possibilità di restituire la vettura in caso di mancata soddisfazione del prodotto, al raggiungimento di massimo 2.000 km ed entro un mese dall’immatricolazione.

LISTINO: da 15.950 euro chiavi in mano
VERSIONE IN PROVA: 1.6 Diesel Be Visual 2WD – 24.850 euro
GARANZIE: 5 anni o 100.ooo km – 5 anni di assistenza stradale – Soddisfatti o rimborsati
NOTA: caratteristiche e dotazione si riferiscono al modello in prova, alcuni accessori citati potrebbero quindi non far parte della dotazione standard.

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 6 aprile 2018