Prova Mazda CX-5 Diesel 150 CV

By Prove

La presenza di una abbondante offerta nella categoria suv non spaventa Mazda, che con CX-5 esprime al meglio le proprie ambizioni di crescita. Design piacevole, abbondanza di contenuti tecnologici ed un motore che mostra le qualità dei Diesel di ultima generazione, fanno parte delle qualità di questo riuscito modello.

Con i suoi 4,55 metri di lunghezza, CX-5 ammicca alla categoria dei maxi suv, pur mantenendo una dimensione che riesce ad essere sfruttata nella quotidianità da parte di un pubblico eterogeneo.

Di certo le sue forme sono un mix tra eleganza e dinamismo, e rispecchiano totalmente la visione di Mazda, sempre pronta a distinguersi con una impronta diversa nel panorama automobilistico.

Alcuni dettagli, come il doppio scarico posteriore, aggiungono una apprezzabile grinta estetica, che si somma al riscontro offerto dalla vernice Soul Red Crystal, un optional da 1100 Euro, che impreziosisce in maniera eloquente il profilo di CX-5.

Il gruppo ottico frontale, con le luci Full Led che si orientano seguendo il movimento dello sterzo, identificano nuovamente l’approccio Mazda: design e tecnologia fusi in una unica proposta.

L’allestimento Evolve della nostra prova, mostra l’equilibrio dei cerchi da 17″, ma i successivi allestimenti sono contraddistinti da cerchi 19″ con cui avremo maggiore precisione alla guida, togliendo però qualche punto a favore di confort e manovrabilità.

Così come il look esterno fa la sua parte nell’appagare l’occhio, anche la plancia non è da meno. Tanto più che la qualità di materiali e finiture proietta CX-5 nella fascia premium del mercato, a diretto confronto con i blasonati concorrenti di alto profilo: tedeschi, inglesi e svedesi.

Rispetto alla precedente generazione di CX-5, risulta evidente lo sforzo fatto in questa direzione da Mazda, orientato ad un miglioramento costante nel tempo.

La retrocamera riproduce immagini di alta qualità, con il supporto delle guide dinamiche, per manovre di parcheggio facili anche in presenza di un compatto box.

Ampio spazio per i passeggeri posteriori, che dispongono di adeguate sedute, in leggera contrapposizione alle sedute anteriori che avremmo preferito più ampie.

Ineccepibile l’esecuzione di un dettaglio come il bracciolo posteriore, dove un alloggiamento dedicato offre spazio per smartphone oppure tablet e ben due prese Usb per la ricarica.

L’ampio bagagliaio concretizza 477 litri di capienza, considerando anche l’esteso vano sotto il baule che ospita il kit di emergenza forature. Ulteriori dettagli degni di nota, sono i coperchi laterali che liberano due nicchie per il trasporto di oggetti delicati, come ad esempio piante e fiori.

I ganci laterali, consentono invece il ribaltamento separato degli schienali posteriori, grazie a cui si possono raggiungere ben 1620 litri di capienza fino al tetto.

L’originale soluzione proposta da Mazda per la copertura bagagli, è una sottile tenda solidale con il portellone: in questo modo diventa più semplice fare operazioni di carico, mantenendo costante l’occultamento dei bagagli.

Sotto il cofano della CX-5 in prova, troviamo un Diesel di classe SkyActiv 2.2 da 150 CV (110 kW) di potenza, e 380 Nm di coppia già disponibili a 1800 giri.

Abbinato alla trazione anteriore, consente di raggiungere il traguardo 0-100 km/h in 9,4 secondi, mentre sul fronte dei consumi abbiamo riscontrato una percorrenza media di 19 km/litri nell’uso combinato.

L’ottimo cambio manuale a 6 marce, supporta con decisione l’elasticità di un motore silenzioso in qualunque condizione di utilizzo.

Il mix di tecnologie che rientrano nel pacchetto SkyActiv è evidente: carrozzeria più rigida, sterzo sospensioni e freni affinati, vibrazioni ridotte al minimo (anche per un Diesel) con il risultato di un confort di altissimo livello.

Il tutto per un piacere di guida che si manifesta sin dai primi chilometri, e che rappresenta quasi un ‘marchio di fabbrica’ per CX 5.

La connettività avanzata con il nostro smartphone, ed una completa dotazione sicurezza basata sul sensore radar frontale e telecamere di rilevamento, completano il profilo di questo suv che ammicca sia al design che alla concretezza.

Certamente il motore rappresenta uno dei punti di forza, con una facilità di guida che ne rende ideale l’utilizzo anche da parte del pubblico femminile, da sempre attento alla fruibilità generale, vero biglietto da visita del riuscito CX-5.

LISTINO: da 28.150 euro chiavi in mano
VERSIONE IN PROVA: 2.2 150 CV 2WD Evolve– 30.150 euro
GARANZIA: 3 anni o 100.000 km
NOTA: caratteristiche e dotazione si riferiscono al modello in prova, alcuni accessori citati potrebbero quindi non far parte della dotazione standard

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 6 maggio 2018