12 gennaio 2009 ai5cdmwf

Toyota Yaris 2009

Il piccolo genio ha la forma di un’auto del segmento B. Toyota Yaris si distingue per la praticità dinamica, dovuta alle dimensione esterne contenute. Elevato il livello qualitativo, tipico delle produzioni giapponesi.

Il restyling di Yaris si basa sul rinnovamento delle rifiniture e sul miglioramento degli spazi interni. I fari anteriori sono stati ritoccati, e adattati allo spoiler di dimensioni maggiori. Anche il paraurti posteriore è stato ridisegnato, per un look più sportivo.
Dettagli di colore argento, e profili cromati sono stati introdotti all’interno dell’abitacolo. Il risultato è un ambiente più moderno, piacevole per conducente e passeggeri.
Dotata del nuovo sistema Toyota Optimal Drive e del pratico sistema ‘Stop & Start’, Yaris si è fatta anche più parca nei consumi e nelle emissioni. La versione 2009 si distingue per il nuovo propulsore Dual VVT-i (Variable Valve Timing-intelligent), a benzina da 1,33 litri. Questo propulsore eroga ben 101CV/74 Kw di potenza, presentando un elevato rapporto di compressione (11,5:1). Il consumo di carburante si attesta sui 5,1 litri/100 km, sia sulla versione con cambio manuale che su quella con trasmissione robotizzata MMT.
Toyota sfrutta la tecnologia del cut off (che consente un risparmio di carburante nei cambi marcia) e la migliorata iniezione elettronica, per ridurre le emissioni di CO2 di quasi il 10%, rispetto al modello precedente.
Il motore diesel 1.4 D-4D, invece, è forte di un consumo di carburante di appena 4,1 litri/100 km. Anche in questo caso sono state ridotte le emissioni inquinanti, a favore dell’ambiente.
Disponibile sia con cambio MultiMode MMT (per il 1.3 Dual VVT-i e il 1.4 D-4D), che con cambio manuale a 6 rapporti (1.0 e 1.3 benzina, 1.4 Diesel), Toyota Yaris promette prestazioni di guida ai vertici della categoria.

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter