Il ruggito di Seat Leon

By Novità

Rinnovata nel frontale e nella coda, Seat Leon comunica i propri valori sportivi. Dotazioni e motorizzazioni si accomunano al meglio della produzione del gruppo Volkswagen.

La sportiva Seat è conosciuta in tutto il mondo, grazie alla partecipazione vittoriosa al Campionato Mondiale Turismo (WTCC). Chiara dunque l’indole racing di questo accattivante modello. La linea piacevole e sinuosa è caratterizzata al frontale da una calandra con profilo cromato. Dietro, il lunotto ha un estensione pari a quella del portellone, garantendo elevata visibilità al pilota.

L’abitacolo accoglie il guidatore e i passeggeri con una eleganza sportiva e sofisticata. La moderna strumentazione è illuminata da LED di colore bianco e si combina ad un volante multifunzione, favorendo l’ergonomia generale di guida. Le versioni ‘Ecomotive’ si dimostrano vicine all’ambiente, introducendo un indicatore di cambiata per contenere i consumi.
Tra le tecnologie relative all’autotelaio, troviamo un esclusivo differenziale auto bloccante ‘XDS’. Questo sistema di tipo elettronico contiene la tendenza al sottosterzo, tipica delle vetture a trazione anteriore. Il dispositivo lavora in simbiosi con il sistema ESP, per garantire stabilità in curva.
Tra le altre funzioni viene aggiunta anche la funzione ‘cornering’ per i fendinebbia. Ovvero il fendinebbia anteriore interno alla svolta si accende, illuminando l’angolo interno alla curva.

Numerosi i propulsori selezionabili nella gamma, partendo dal 1.4 aspirato a benzina (85 cavalli) arrivando al 2.0 TDI a gasolio con potenza fino a 170 cavalli. Il listino parte da 14.860 euro.

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 1 luglio 2009